Annuncio
Annuncio

Tragica la notizia che arriva da Milano dove nella tarda serata di ieri un treno delle ferrovie Nord ha travolto due writers all'altezza della stazione Greco Pirelli. Ad avere la peggio è stato Svytoslav Naryshev 19 anni nato in Russia ma cittadino Italiano residente a Sesto San Giovanni che a quanto sembra sarebbe stato centrato in pieno dal convoglio morendo sul colpo; il treno ha travolto anche un altro writer che era in compagnia del deceduto, un ragazzo Italiano di 20 anni residente a Monza che ha riportato nell'incidente ferite alla gamba destra.

Prontamente soccorso e trasportato all'Ospedale Niguarda è stato giudicato guaribile in 25 giorni.

Al vaglio degli inquirenti la dinamica dell'incidente

Secondo le prime indiscrezioni che trapelano dagli agenti intervenuti sul posto, i due writers sarebbero stati travolti dal treno mentre erano intenti a disegnare su un muro che delimita l'area dei binari.

Advertisement

Si presume che un ruolo determinante l'abbia avuto anche l'incessante pioggia che al momento della tragedia imperversava nell'area, pioggia che non avrebbe consentito ai due ragazzi di accorgersi per tempo dell'arrivo del treno. Il convoglio stando alle ricostruzioni dopo la tragedia avrebbe continuato la sua corsa in direzione Sesto San Giovanni perchè il macchinista non si era accorto in un primo momento dell'impatto. A dare l'allarme sembra siano stati i condomini di un palazzo prospiciente il tratto ferroviario deve si è consumata la tragedia, richiamati dalle urla di aiuto del ragazzo ferito. Immediata l'interruzione del servizio dopo l'allarme sul posto è intervenuta la Scientifica per gli esami di rito chiamati a fare piena luce sul tragico evento.

Il fenomeno Writers è da sempre oggetto di discussione

Il tragico evento tornerà sicuramente a far discutere del fenomeno Writers che da sempre attira su di sé discussioni e polemiche.

Advertisement
I migliori video del giorno

C'è chi lo inquadra come una vera e propria forma di arte, chi invece come uno scempio sin troppo tollerato che deturpa le nostre città, sicuramente una maggiore regolamentazione della materia ed adeguati controlli con assegnazione di apposite aree deputate a questa forma di Arte eviterebbe polemiche e forse tragedie come quella della scorsa notte a Milano.