Pubblicità
Pubblicità

Un terribile incidente è stato registrato nella mattina del 21 aprile nella provincia di Vibo Valentia. Ancora una brutta notizia giunge dalla regione Calabria dove si registra anche l'ennesima vittima. Nell'incidente infatti è morto un uomo e altre due persone sono rimaste ferite. Sul posto è stato necessario l'intervento dei carabinieri e i vigili del fuoco. Vediamo i primi dettagli che sono emersi in seguito al disastroso incidente.

Auto finisce fuori strada e muore un uomo

L'incidente è avvenuto nella mattina del 21 aprile sulla strada provinciale 53 tra Vazzano e Vallelonga.

Pubblicità

Ancora non si hanno chiarimenti sulla dinamica esatta dell'accaduto ma sono emersi dettagli importanti. In particolare sappiamo che il sinistro è avvenuto intorno alle ore 7 di mattina e che la vettura coinvolta è una Lancia Y. La vettura in questione viaggiava con a bordo tre persone. Stando a quanto riporta il portale online quicosenza.it, il conducente della vettura avrebbe perso il controllo del mezzo a causa di un avvallamento presente sulla strada provinciale. L'auto così si sarebbe schiantata contro un muro per poi rotolare più volte su se stessa.

Vittima è un uomo di quarant'anni residente a Stefanaconi che è stato sbalzato fuori dall'abitacolo della vettura sbattendo violentemente la testa contro l'asfalto. Il corpo dell'uomo è stato ritrovato vicino alla vettura a cento metri dal punto in cui era finita fuori strada.

Due feriti

Sul posto è stato necessario l'intervento degli operatori del 118 per prestare i soccorsi all'uomo. I sanitari hanno praticato diversi massaggi cardiaci ma purtroppo non hanno potuto fare altro che costatare il decesso dell'uomo.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Si tratta di Antonio Scrugli. Le altre due persone che viaggiavano con Scrugli, avevano 19 e 24 anni, quest'ultimo era alla guida del mezzo. I due ragazzi sono stato trasportati con l'ambulanza urgentemente all'ospedale poiché hanno riportato ferite ma non sono in pericolo di vita. Sul posto sono arrivati i carabinieri e i vigili del fuoco per rimuovere il mezzo dalla carreggiata, metterla in sicurezza e per ripristinare la viabilità.