Dopo la notizia del rientro di Salvatore Girone in Italia, sono arrivate oggi le motivazioni della sentenza del tribunale internazionale dell'Aja, che ha permesso al Marò italiano di tornare in Italia in attesa della sentenza definitiva sul caso, che vede Girone e il collega Massimiliano Latorre accusati di aver ucciso due pescatori indiani mentre prestavano servizio sulla nave mercantile Enrica Lexie.

Le motivazioni

"Italia e India devono cooperare, anche davanti alla Corte Suprema indiana, per ottenere un allentamento delle condizioni cautelari del sergente Girone così che possa, in base a considerazioni di umanità, tornare in Italia, mentre rimane sotto l'autorità della Corte Suprema indiana durante il periodo dell'arbitrato".Così si legge nelle motivazioni del Tribunale dell'Aja, in parziale accordo con quanto richiesto dall'Italia: Salvatore Girone viene sì rilasciato, ma in accordo con le autorità indiane, che sono garantite dal fatto che le modalità di arrivo e di permanenza del nostro connazionale sono stabilite da patti tra India e Italia.

Maggiori dettagli sulla vicenda arrivano dalla Farnesina, che conferma: "(...)immediatamente le consultazioni con l'India affinché siano in breve tempo definite e concordate le condizioni per dare seguito alla decisione del Tribunale arbitrale". Immediate anche le reazioni della politica, che non ha mancato di mostrare la propria soddisfazione per questa risoluzione parziale della vicenda.

Le reazioni della politica

Per il Premier Matteo Renzi, che proprio ieri ha parlato al telefono con Salvatore Girone, si tratta di una "(...)straordinaria notizia" durante l'incontro con il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe.

Anche dal presidente Mattarella, che aveva parlato dei Marò durante il discorso di insediamento al Quirinale, è stata espressa grande soddisfazione, mentre diversi gli attacchi da parte delle opposizioni, secondo le quali le cose potevano andare più velocemente.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano:"Tutta la Puglia gioisce per una notizia straordinaria, che è quella del ritorno a casa di Salvatore Girone".

La mamma: "Ringrazio chi si è impegnato per mio figlio"

La madre di Salvatore Girone ha dichiarato di voler ringraziare quanti si sono impegnati per riportare il Marò in Italia: "Ringrazio le persone che si sono impegnate per questa vicenda; ora voglio soltanto attendere Salvatore qui".Ora si attendono gli esiti della vicenda sulla giurisdizione tra Italia e India, anche per Massimiliano Latorre, il cui permesso per malattia scadrà a settembre 2016.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto