Rapina nel cuore della notte a Caltanissetta, in una villa di viale Luigi Monaco, una zona periferica del capoluogo nisseno. Intorno all’una, i poliziotti della sezione Volanti sono intervenuti sul posto dopo una segnalazione telefonica giunta alla linea d’emergenza. Una sessantaquattrenne, ancora scossa dall’accaduto, ha dichiarato agli agenti che intorno alle 23,30, mentre si trovava nella sua camera da letto, all’improvviso aveva sentito strani rumori e diversi passi, tutti provenienti da una stanza al piano inferiore dell’abitazione. Poco dopo, la stessa proprietaria sarebbe stata raggiunta, aggredita e percossa da diversi malviventi.

Avrebbero agito almeno in tre, con il volto da coperto da un passamontagna. Uno dei rapinatori avrebbe impugnato una pistola.

Manomessi i telefoni dell'abitazione

Al termine del “raid” notturno, sarebbero stati portati via diversi oggetti. Non si conosce ancora con precisione l’entità del bottino. I tre, prima di fuggire a gambe levate, avrebbero manomesso tutti gli apparecchi telefonici della villa, evidentemente per non consentire alla donna di chiedere aiuto. Successivamente quest'ultima è stata soccorsa dal fratello, che vive nella stessa villa, nel frattempo rientrato a casa. L’uomo ha dato l’allarme immediatamente, chiedendo l'intervento della polizia. Per la sessantaquattrenne, apparsa subito sotto choc, si è reso necessario il trasporto al vicino Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia, dove è stata medicata.

Indaga la Squadra mobile

Sull’episodio indaga la Squadra mobile. I rilievi sono stati effettuati dalla Polizia scientifica. Potrebbero rivelarsi utili eventuali immagini registrate dai circuiti di videosorveglianza attivi nella zona in questione, dove si trovano altre ville, e non solo. Altri elementi significativi potrebbero emergere dalla ricostruzione dei fatti da parte della donna, le cui condizioni sembrerebbero migliorare col passare delle ore.

In questo momento, la polizia sta analizzando con attenzione ogni dettaglio. Non si escludono sviluppi già nelle prossime ore.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!