Diversi feriti in un grave incidente stradale avvenuto nel pomeriggio sulla Statale 640 “Porto Empedocle-Caltanissetta”, all'altezza del chilometro 57,4, nelle vicinanze di San Cataldo, a pochi chilometri dal capoluogo nisseno. Il tratto è stato temporaneamente chiuso al traffico dopo il sinistro che ha coinvolto tre autovetture e un mezzo pesante. Il personale dell'Anas è giunto immediatamente sul posto per la gestione della viabilità, che è stata provvisoriamente deviata su strade alternative.

Soccorsi coordinati dal Sues 118

Ancora da accertare la precisa dinamica dell'incidente, nelle vicinanze di un viadotto, che riguarda un tir, un'Alfa Romeo Giulietta, una Citroen "C5" e una Renault "Modus".

L'ultima auto è finita in una scarpata. In gravi condizioni una donna, trasportata in codice rosso all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta, dopo l'immediato intervento dei soccorritori con le ambulanze del 118. Altri feriti avrebbero riportato contusioni in diverse parti del corpo. L'intervento di soccorso è stato coordinato dalla centrale operativa del Sues 118, Servizio urgenza emergenza sanitaria. Diverse le ambulanze inviate sul luogo dell'incidente.

Rilievi effettuati dai Carabinieri

Sul posto sono arrivati anche i Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile, per i rilievi di rito, i Vigili del fuoco e la Polizia stradale per regolare la viabilità nella zona, dove nel volgere di pochi minuti si è formata una lunga colonna di auto.

Si è resa necessaria, infatti, la deviazione del traffico su altre strade per consentire innanzitutto lo svolgimento delle operazioni di soccorso, che sono state notevolmente impegnative, e contestualmente quelle dei rilievi per verificare eventuali responsabilità. Dopo il terribile impatto, una delle auto si è ridotta a un ammasso di lamiere contorte.

Non è la prima volta che nella zona si verificano incidenti di una certa gravità. L’evoluzione della situazione del traffico, in tempo reale, è disponibile sul sito internet www.stradeanas.it.