Annuncio
Annuncio

Quest'anno, oltre al Campionato europeo di calcio di Francia 2016 ci sarà un altro importante appuntamento sportivo: i Giochi della XXXI Olimpiade, che si terranno nella città di Rio de Janeiro, in Brasile. Questa importante città brasiliana, che oggi conta oltre 6.320.000 abitanti, è riuscita ad avere la meglio su Madrid (Spagna), Tokyo (Giappone) e la città di Chicago (Stati Uniti): una scelta che è stata fatta dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO).

La scelta di Rio de Janeiro

Si tratta della prima volta che un paese sud americano ospita questa importante manifestazione sportiva.

Il processo per la scelta della città che avrebbe ospitato i Giochi Olimpici del 2016 iniziò esattamente nove anni fa, nel maggio del 2007, e, nel giugno del 2008, il COI annunciò i nomi delle quattro città finaliste, scartandone altre tre (Praga, Baku e Doha).

Advertisement

Infine, il 2 ottobre 2009, a Copenaghen (Danimarca), la nuova sessione del CIO escluse prima Chicago e Tokyo, poi anche Madrid, decretando che la città ospitante le nuove Olimpiadi del 2016 sarebbe stata Rio de Janeiro. Se in Brasile la felicità fu immensa, grande fu invece la delusione spagnola, per il fatto che non venne scelta la loro città. E' così, Rio de Janeiro, da tempo si prepara per questo importante evento, ma non mancano le preoccupazioni e allo stesso tempo le autorità brasiliane cercano di tranquillizzare.

C'è allarme terrorismo?

In merito alla sicurezza, esponenti del governo brasiliano hanno annunciato che non ci sarebbero pericoli di eventuali minacce terroristiche. Inoltre, il governo di questo paese lavora già insieme ad altre nazioni, fra le quali anche USA, Inghilterra e Russia, per sventare eventuali minacce.

Advertisement
I migliori video del giorno

Il ministro della difesa del governo brasiliano, Raul Jungmann, ha anche detto che il suo paese è più sicuro e meno esposto anche perché non ci sono neppure conflitti di carattere etnico o religioso con i paesi confinanti. E poi le misure di sicurezza e il personale addetto per questo compito è più che raddoppiato rispetto alle precedenti Olimpiadi, che si svolsero a Londra quattro anni fa.

Il pericolo del virus zika è reale?

A preoccupare la comunità internazionale potrebbe essere però l'eventuale minaccia del virus zika, trasmesso dalle zanzare. I problemi della sanità del Brasile legati a questo tema esistono, per il rischio che il virus possa diffondersi in altri paesi. L'OMS però tranquillizza: le Olimpiadi del Brasile si terranno dal 5 al 21 agosto, quando nel paese sarà pieno inverno e le zanzare meno numerose. Le stesse zanzare possono trasmettere anche la febbre dengue, ma l'esercito brasiliano - come riporta L'Internazionale - starebbe già provvedendo alla disinfestazione e alla bonificazione delle pozze d'acqua.