Il cuore della Francia macchiato di nuovo con il sangue dei innocenti, proprio nel giorno della Festa Nazionale.Sangue e lacrime alla Promenade Des Anglais, almeno 84 le vittime confermate, ci sono donne, uomini e tanti bambini. Tutti i bambini ritrovati soli tra la folla sono stati portati nella caserma Auvare.

Tutto è iniziato ieri sera intorno alle 22.30 a Nizza, quando un camion ha travolto decine di persone che stavano partecipando alle celebrazioni per il 14 luglio. L'autista del camion nella sua folle corsa verso il viaggio della morte è andato avanti per circa due chilometri, guidando a zig zag, con lo scopo di travolgere più persone possibile proprio come fossero dei birilli.

Alcuni sono riusciti a tuffarsi nel mare, altri invece non sono stati così fortunati, perdendo la vita.

L'autista ha finito la sua corsa neutralizzato dalla polizia in uno scontro a fuoco. All'interno del camion sono state trovate armi e granate. E' stato riportato che alla fine della sua corsa l'attentatore è sceso dal veicolo per finire la sua strage cominciando a sparare verso la folla sul lungomare Promenade Des Anglais, dando così la possibilità alle forze dell'ordine di ucciderlo. Le forze dell'ordine dicono che in giro potrebbero esserci altri complici che sarebbero scappati, quindi le misure di sicurezza sono massime.

L'accesso agli stabilimenti balneari, lungo la Promenade è stato interdetto, i pedoni e chi abita da quelle parti è costretto a sottoporsi ai controlli della gendarmeria francese.

Tra le persone disperse ci sono anche due italiani: Angelo D' Agostino e Gianna Muset. Non si sa ancora se il killer faceva parte di una cella terroristica oppure ha agito come un lupo solitario. La Farnesina invita ad evitare gli spostamenti e a seguire le indicazioni delle autorità locali.

Al Jazeera ha riferito che i documenti di identità trovati all'interno del camion utilizzato appartengono ad un 31enne franco-tunisino,Mohamed Lahouaiej Bouhtel.

Il presidente François Hollande ha riconosciuto che si tratta di un atto di terrorismo, dichiarando: " Noi rafforziamo ulteriormente le nostre azioni in Iraq e in Siria. Continueremo a colpire quelli che ci attaccano il nostro suolo. "

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!