Concetta Serrano (54 anni) la madre di Sarah Scazzi (15 al momento della morte) ha rilasciato alcune dichiarazioni alla nota rivista settimanale Giallo (diretta da Andrea Biavardi) riguardo la decisione dei giudici di rinviare a giudizio Ivano Russo (32) per falsa testimonianza. Ricordiamo che la giovane Sarah scomparve da Avetrana il 26 Agosto 2010, per poi essere ritrovata cadavere 42 giorni dopo. Concetta, dinanzi al suo intervistatore, ha affermato  che probabilmente non andrà ad assistere al processo per cui è imputato il Russo. La donna pensa che non verranno fuori ulteriori ed importanti elementi. Si è però augurata che i giudici riescano a far venire fuori la verità, nel caso in cui il giovane abbia realmente mentito su alcuni fatti. 

Giallo: le dichiarazioni di Concetta Serrano

Concetta Serrano è la mamma della giovane Sarah Scazzi, la ragazzina scomparsa da Avetrana il 26 Agosto 2010 e ritrovata morta 42 giorni dopo.

Riguardo gli assassini della figlioletta, la Serrano ha dichiarato durante un'intervista al settimanale Giallo: "Ho sempre avuto fiducia nella Giustizia. Sarebbe una beffa se gli assassini di Sarah fossero liberati". In carcere, per l'omicidio della 15enne ci sono Cosima, sorella di Concetta e zia materna d Sarah, e Sabrina Misseri,  figlia di Cosima e cugina dell'adolescente. 

Concetta: "Un giorno riabbraccerò mia figlia"

Sarah era solita consolare la cugina Sabrina, innamorata di Ivano ma non ricambiata a quanto pare. La ragazzina offriva parole di conforto nei confronti di Sabrina, tanto che una volta le disse: "Non devi soffrire per Ivano". Sarah Scazzi venne uccisa il 26 Agosto 2010, il suo corpo venne poi occultato in un pozzo. Secondo la Giustizia, colpevole di questo gesto è lo zio Michele Misseri.

I migliori video del giorno

L'uomo è stato condannato, in primo e secondo grado, per soppressione di cadavere. Michele, nonostante tutto, abita ancora presso la sua abitazione. Può uscire per andare a lavoro, ma deve fare ritorno a casa dalle 21:00 alle 6:00 di mattina. Nonostante abbia perso la propria figlioletta da oramai sei anni, Mamma Concetta si fa forza ed ha dichiarato durante un'intervista al settimanale Giallo: "Un giorno riabbraccerò mia figlia, non l'ho persa per sempre". Per aggiornamenti su questo ed altri casi di cronaca, Cliccate Segui#Cronaca Taranto #cronaca nera