Un operario di 53 anni di origini egiziane, che stava partecipando ad una protesta insieme ad altri colleghi davanti l'azienda per cui lavora a Piacenza, è stato travolto nella tarda serata di ieri, 14 settembre, da un camion che sembra aver forzato il picchetto posto davanti ai cancelli aziendali.

La ricostruzione dei fatti

Doveva essere una protesta come tante altre quella di Piacenza, invece qualcosa è andato storto. Chissà se l'agitazione generale, i toni pesanti, qualche parola di troppo o più semplicemente il desiderio di prevaricazione, di forza e potenza solo perché si è alla guida di un veicolo pesante possono essere state tra le cause che hanno portato alla morte un uomo, marito e padre di famiglia.

Secondo quanto riportato da diversi testimoni, il camionista dopo aver commesso il fatto, stava per essere linciato dagli altri colleghi della vittima, che come lui si era uniti nella protesta. L'investitore ha quindi provato a fuggire, ma è stato quasi subito rintracciato dalle forze dell'ordine allertate dal gruppo di scioperanti.

Reato di omicidio stradale per il camionista

La Polizia stradale ha quindi portato l'uomo in Questura dove è stato fermato con l'accusa di omicidio stradale, che solo con la recente introduzione della relativa legge è diventato reato, con conseguenze penali molto rilevanti. Ad aggravare la posizione dell'autista ci sono le testimonianze di alcune persone presenti sul posto e che hanno riportato agli inquirenti di come il camionista avesse tentato di violare il posto di blocco, forzandolo con il suo automezzo pesante.

I migliori video del giorno

Gli inquirenti sono da ieri sera al lavoro per raccogliere oltre alle tante testimonianze delle persone presenti in quel momento, anche per fare gli appositi rilievi sul selciato. Operazioni indispensabili per capire meglio la dinamica dei fatti ed assicurare il colpevole alla giustizia. Ad aiutare l'opera degli uomini della Polizia ci saranno anche le videoregistrazioni delle telecamere a circuito chiuso presenti in quella azienda, poste proprio per la sicurezza degli edifici. Immagini indispensabili che fugheranno ogni dubbio.