Questa mattina, in data 23 settembre 2016, si è verificata una scossa di Terremoto in Calabria: nessun danno provocato come dimostra la superficie interessata dal sisma la quale ècorposamente popolata. Non vi sono state repliche dalla scossa avvertita stamani, alle ore 09.44 circa, con una densità di magnitudo 3.2 della scala 'Richter', la quale ha interessato, come epicentro,Vibo Valentia. La Calabria, però, non è la sola zona soggetta a recenti scosse poiché, nel corso di questa notte, un altro episodio (accompagnato da due repliche) ha coinvolto Rieti (Lazio).

Magnitudo 3.2 e 2.6: sisma a Vibo Valentia e Rieti

L'INGV (istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) ha, inoltre, affermato la presenza di una seconda scossa di terremoto avvenuta in Lazio. La zona interessata del capoluogo è il comune italiano di Rieti in cui si è verificato il sisma nel corso della notte e tra le prime ore dell'alba: alle 04.47, registrando un primo magnitudo di 2.2 della scala Richter e il secondo episodio, ripetuto in prima mattina, alle ore 06.54, ha riscontrato un magnitudo di 2.6. Anchenelle Marche, in provincia di Ascoli Piceno, si è verificato un sisma con intensità M 2.5, in data 22 settembre 2016. L'Italia, in queste ultimi tempi, si è rivelata essere la zona più soggetta a rischio terremoto con un'altra frequenza di scosse registrate.

Eventi sismici registrati in Italia nel corso del 22 settembre

Ieri sono state molte le scosse di sisma registrate in Italia: alle ore 22.03 scossa di M 3.8 a Norcia (provincia di Perugia) con un episodio di replica a distanza di circa un minuto dopo il quale è stato fortemente avvertito dalla popolazione interessata; scossa di M 2.7 nel Lazio alle ore 15.57 mentre sembra proseguire la vigorosa frequenza sismica in seguito all'ultimo energico episodio di terremoto avvenuto questa estate, nell'agosto 2016, a Roma.

Per non perdere ulteriori aggiornamenti a riguardo vi invitiamo a cliccare sul tasto 'segui' che si trova in alto, appena sopra il titolo di questo articolo. Buona lettura!

Segui la pagina Terremoto
Segui
Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!