É successo a Siracusa nella zona di viale Servi di Maria durante la notte di sabato. Un gruppo di ragazzi si sarebbe intrufolato in casa del pensionato per picchiarlo e poi dargli fuoco. 80enne, la vittima è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Cannizzaro di Catania.

Secondo gli inquirenti gli aggressori sarebbero almeno 4: un gruppo di ragazzi che già in precedenza s’era introdotto nella case del pensionato. La polizia ha infatti chiarito come lo stesso pensionato sia già stato in precedenza vittima di aggressioni da parte di un gruppo di giovani, senza tuttavia capirne l’esatta dinamica. Gli agenti stanno raccogliendo testimonianze per identificarli, visionando videoregistrazioni e perlustrando i diversi quartieri della città, con particolare attenzione per quello di Grottasanta.

Le immagini riprese da una telecamera di sicurezza mostrerebbero infatti i possibili aggressori intenti a riempire una tanica di benzina presso una stazione di rifornimento della città. Rimane invece del tutto inspiegabile il motivo dell’aggressione e dell’accanimento sul pensionato, descritto dai vicini come un uomo mite con problemi di salute e fisici. 

L'aggressione

L’aggressione è avvenuta durante la notte di sabato nella zona di viale Servi di Maria, a Siracusa. Dopo essere stato brutalmente picchiato, l’uomo - che con ogni probabilità è stato colto dal branco durante il sonno -  è stato cosparso di benzina e poi dato alle fiamme. Attualmente si trova ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale Cannizzaro di Catania nel reparto grandi ustionati. La prognosi è riservata. 

Cresce in tanto nel paese l'indignazione da parte dei cittadini, inorriditi e spaventati dalla brutalità del gesto, operato, in aggiunta, da giovanissimi criminali.

I migliori video del giorno

Si chiedono pene severe ed esemplari. Si teme la completa assenza di un movente, lasciando così presagire la possibilità che si sia trattato di un atroce "gioco" tra ragazzini. É però soltanto questione di ore: la Squadra Mobile sta chiudendo il cerchio.