È morto Bernardo Caprotti. L’uomo avrebbe compiuto tra pochi giorni 91 anni ed il triste annuncio è arrivato direttamente dalla moglie Giuliana. “È scomparso un uomo che riusciva ad emozionare, non un imprenditore qualsiasi bensì uno dei più grandi imprenditori italiani. Il Dottore Caprotti vivrà ancora nelle nostre menti e nei nostri cuori, e non lo dimenticherà mai nessuno”. Queste le parole con la quale Luigi Bersani esprime le sue condoglianze e ricorda il Patron di Esselunga Bernardo Caprottti.

Bernardo Caprotti, un grande uomo ed imprenditore italiano, avrebbe compiuto 91 anni il 7 ottobre e 3 anni fa aveva abbandonato tutte le cariche.

Uno dei suoi desideri era avere dei funerali privati, nel rispetto della sua persona e del lutto della sua famiglia. Nato in una famiglia di industriali tessili nel 1957, è stato uno dei soci della Supermarkets Italiani S.p.a. Era conosciuto come il “re dei supermercati”, ed infatti, non appena terminati gli studi negli Stati Uniti, nel 1956 si dedicò pienamente alla grande distribuzione: “Ero l’unico che conosceva l’inglese, ed era come se conoscessi tutto” affermò parlando della catena di Supermarket.

Nella sua vita non diede mai molta importanza alle interviste ed ai giornali, dedicò molto tempo invece alla sua attività ed alla sua famiglia. Si dedicò anche alla scrittura, infatti nel 2007 scrisse il libro Falce e carrello: in questa sua opera Caprotti criticò il sistema utilizzato dai supermercati Coop, e per questo motivo dovette risarcire la Coop Italia con 300mila euro.

I migliori video del giorno

Nel 2013 annunciò le dimissioni da tutti i suoi incarichi e progetti e di recente diede il via alla vendita di Esselunga.

Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Bernardo Caprotti tramite un post pubblicato sul social network Facebook: “Ti auguro buon viaggio genio di Esselunga, grande uomo e grande imprenditore, mai servo di nessuno.” Nel dare la notizia della scomparsa, la Moglie Giuliana addolorata, spiega che per desiderio del defunto non ci saranno necrologi.