La notizia è giunta all’alba: nella notte Kimberly “Kim” Kardashian, star americana dei reality, è stata vittima di cinque balordi armati travestiti da poliziotti che si sono intrufolati nella sua stanza d’albergo a Parigi. La kardashian si trovava nella capitale francese per prendere parte alla famosa fashion week e alloggiava all’hotel Particulier, nell’ottavo arrondissement parigino. Verso le 2.30 di questa notte, secondo le prime indiscrezioni, ben cinque uomini armati hanno fatto irruzione nel lussuoso albergo, minacciando ed eludendo la guardia notturna, e due di essi hanno raggiunto la stanza della star americana.

Il colpo è stato molto grosso: si vocifera che siano stati rubati apparecchi telefonici e gioielli, per un valore totale di diversi milioni di euro. In queste ore ci s’interroga sulle cause dell’accaduto e, soprattutto, su come questi uomini siano riusciti in un’impresa tanto azzardata. L’hotel Particulier, infatti, si trova nel quartiere di Montmartre, nel cuore di Parigi, ed è tanto piccolo quanto lussuoso e ricercato: circondato da un giardino privato di 900 m2, ospita solamente cinque suite, un ristorante e un bar. Sembra, quindi, assurdo arrivare a parlare di mancanza di controlli e di sicurezza.

Lieto fine (o quasi) di una spiacevole avventura

L’importante, però, è che la Kardashian sia uscita incolume da questa spiacevole avventura. Pare, infatti, che non si sia trattato di un semplice furto ma di un vero e proprio sequestro di persona: mentre i furfanti mascherati facevano razzia nella stanza, Kim sarebbe stata legata e rinchiusa nel bagno. Il famoso rapper americano Kanye West, marito della Kardashian dal 2014, è stato informato di quanto accaduto durante un live al Meadows Festival a New York.

Ha interrotto immediatamente il concerto, iniziato da appena un’ora, scusandosi e facendo riferimento ad un’emergenza familiare, e ha raggiunto la moglie a Parigi.

Secondo i portavoce di Kim Kardashian, la star americana sta bene fisicamente ma è molto provata e scossa da quanto accaduto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto