No, non è una notizia di "Lercio", il magazine satirico online che propone simpatiche bufale per strappare una risata agli internauti, ma è una di quelle notizie che potrebbe sembrarlo. Andrea Volpe, leader delle sanguinarie "Bestie di Satana" condannato in relazione all'omicidio di tre persone, afferma di essersi pentito per i suoi crimini e per lo stile di vita che ha tenuto in passato e annuncia di essersi convertito, tanto che secondo indiscrezionivorrebbe prendere i voti. Ma secondo qualcuno potrebbe trattarsi di un escamotage per ottenere beneficie magari accorciare la permanenza dietro le sbarre.

Il cambiamento di Andrea Volpe

Il presunto ex satanista rivolgendosiaduna giornalista racconta che in carcere ha ripreso gli studi, che in passato aveva abbandonato conseguendo solo la licenza elementare. Sostiene di essere un uomo nuovo, cambiato, e di aver aperto il cuore alla Fede cristiana. Dal 2008 si è avvicinato al Culto evangelico della Chiesa Battista riformata, e ogni settimana gli viene concesso di incontrare un "ministro" di questa religione, ovvero un sacerdote.

Da quando è in carcere Volpe passa le sue giornate a studiare e leggere opere religiose, e sembra molto cambiato rispetto a dodici anni fa, quando nel Gennaio del 2004 per lui si aprirono le porte del carcere, accusato di aver commesso tre omicidi con il satanismo come unico movente.

Sarà davvero cambiato? O si tratterà di una strategia per ottenere permessi premio e magari la libertà anticipata?Per provare a darsi una risposta la giornalista a cui Volpe ha rivolto una lunga missiva manoscritta si è rivolto ad un esperto di grafologia, il quale sostiene che la sua grafia rivelerebbe una personalità egoista, impulsiva, incapace di tenere a freno le tentazioni e bisognoso di un gruppo per affermare la propria personalità.

L'intervento di Jennifer Crepuscolo

La vicenda ha attirato l'attenzione anche di Jennifer Crepuscolo, fondatrice di "Unioni Satanisti Italiani", che propone un "satanismo spirituale" non violento e lontano da pratiche sadiche come i sacrifici di animali o altro. Secondo lei le "bestie di satana" non sarebbero mai stati veri satanisti, bensì "drogatelli annoiati alla ricerca di trasgressione", e laconversione di Volpe ne sarebbe una prova.

Secondo la leader di USI, che da anni è uscita allo scoperto sul web per cercare di sfatare i pregiudizi nei confronti del Satanismo, coloro che praticano quello che lei definisce "satanismo acido" - ovvero rituali che prevedono sacrifici o altre pratiche simili - sarebbero dei cristiani frustrati che si travestono da satanisti.

Segui la nostra pagina Facebook!