Si chiama Scout Speed l'ultimo strumento in possesso delle forze dell'ordine per effettuare i controlli sulle nostre strade. Uno strumento che in breve tempo si è trasformato in un vero e proprio spauracchio per gli automobilisti, visto che a differenza degli altri strumenti di controllo, come autovelox e tutor, la sua presenza non doveva essere segnalata preventivamente agli utenti della strada. Questo, almeno, è quanto si pensava in un primo momento.

Pubblicità
Pubblicità

Come funziona lo Scout Speed

Si tratta di uno strumento molto piccolo, che viene installato vicino lo specchietto delle auto degli organi di controllo, polizia stradale in particolare, rendendo così invisibile la sua presenza. Anche perché, stando almeno all'idea originaria, questa non doveva essere rilevata neanche da navigatori satellitari o strumenti simili. Sul suo funzionamento non vi è stata ancora la massima chiarezza, ecco perché diventa di fondamentale importanza l'ultima sentenza in materia emanata dal Giudice di Pace di Reggio Emilia.

Pubblicità

La sentenza del Giudice di Pace

Con la sentenza numero 1338/2016 di qualche giorno fa e riportata dal portale di informazione giuridica Studio Cataldi, il Giudice di Pace di Reggio Emilia ha annullato il provvedimento emanato nei confronti di un cittadino per eccesso di velocità. Questo poiché, come stabilisce l'articolo 142 del codice della strada, le postazioni di controllo sulla rete stradale devono essere opportunamente segnalate con gli appositi cartelli che troviamo sulla carreggiata della strada che stiamo percorrendo, oltre che essere ben visibili agli automobilisti. Tra l'atro, va segnalato, come non è la prima volta che lo stesso giudice ha deciso di annullare dei verbali per lo stesso motivo.

Se ne deduce quindi, che è necessario prestare la massima attenzione, per evitare di pagare multe inutilmente. Inoltre, sarebbe opportuno disciplinare al meglio l'utilizzo di questo nuovo strumento di controllo. Per restare sempre aggiornato sulle ultime sentenze premi il tasto segui che trovi in alto a destra accanto al nome dell'autore dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto