Uccelli di rovo a Spinea? Il parroco del piccolo centro in provincia di venezia è assurto agli onori della cronaca per aver lasciato senza preavviso il servizio sacerdotale. Don Flavio Gobbo ha spiazzato i fedeli della Chiesa di San Vito e Modesto. Il sacerdote ha inviato una missiva alla Diocesi nella quale spiegava di voler prendere una pausa di riflessione perché non era nella condizioni di proseguire la sua missione. Per una strana coincidenza anche la perpetua di Don Flavio ha lasciato Spinea senza alcun preavviso. L'improvviso abbandono del sacerdote e della donna hanno scatenato la fantasia popolare. Già da mesi in paese si parla di un certo feeling tra Don Flavio e l'avvenente bionda col vizio del gioco.

Quest'ultima aveva accompagnato il parroco della chiesa di San Vito e Modesto anche nell'ultimo viaggio a Lourdes.

La Diocesi smentisce la fuga

Nella circostanza molti fedeli avevano manifestato le proprie perplessità in relazione al comportamento del curato. Don Flavio non si era quasi mai staccato dalla perpetua durante il pellegrinaggio ed in molti avevano espresso il proprio disappunto per aver ricevuto uno scarso conforto dal parroco durante la visita al santuario. Un rapporto confidenziale che aveva scatenato la fantasia popolare del piccolo centro in provincia di Venezia. Il pettegolezzo ha ben presto lasciato spazio allo sdegno ed all'incredulità per un presunto ammanco di trecentomila euro dal conto parrocchiale. La notizia è stata smentita dalla Diocesi di Treviso che ha sottolineato che don Flavio non è in fuga e che non ha intenzione di abbandonare il sacerdozio.

I migliori video del giorno

Slot machine e auto di lusso per la perpetua

Nessun dato preciso è stato fornito in relazione alla gestione economica della parrocchia di San Vito e Modesto. La Diocesi si è limitata a sottolineare che Don Flavio ha presentato un dettagliato rendiconto ai superiori prima di lasciare la parrocchia. Precisazione che non è stata sufficiente a riportare la serenità tra i fedeli del paese veneziano. In molti accusano don Flavio di aver assecondato la perpetua nella sua passione per il gioco e che gran parte dei soldi della parrocchia sarebbero stati persi alle slot machine. Il sacerdote è accusato anche di aver regalato un automobile cabriolet all'avvenente bionda. Una vicenda che ha scosso il paese e che potrebbe far registrare nuovi clamorosi colpi di scena nelle prossime ore.