Stasera l'Uragano Matthew raggiungerà la Florida come già era previsto da un paio di giorni, tanto che Rick Scott (il governatore dello Stato), ha cercato di preparare la popolazione all'emergenza. Dopo il passaggio nei Caraibi dell'Uragano più potente e spaventoso dell'ultimo decennio, i danni sono oramai incalcolabili e il bilancio dei morti purtroppo è salito ancora da ieri: al momento si parla di 25 decessi.

Intanto la Florida si sta preparando all'arrivo dell'uragano Matthew, ma non sarà l'unica zona che subirà il passaggio della tempesta: infatti saranno interessati anche il Sud Carolina, il Nord Carolina e la Georgia.

L'assalto ai supermercati per fare incetta di tutti i beni necessari è cominciato già da ieri e la popolazione sta cercando di prepararsi ad un' eventuale costrizione forzata nelle quattro mura della propria casa.

Rick Scott e Barack Obama

Rick Scott in qualità di Governatore della Florida, quando ha saputo che la zona sarebbe stata interessata dal passaggio dell'uragano Matthew, ha cercato di sensibilizzare la popolazione per affrontare al meglio l'emergenza. Ha chiesto ai cittadini di fare scorta di prodotti alimentari e di prima necessità, per almeno tre giorni. L'ultima dichiarazione è stata fatta nella tarda serata di ieri, ed è riassunta in queste parole: "Avete meno di 24 ore per rifugiarvi all'interno del Paese. Organizzarsi può fare la differenza tra la vita e la morte". Intanto anche Barack Obama ha sottolineato che la pericolosità dell'uragano Matthew rappresenta un problema serio e nell'incontro tenuto al "Fema" (l'agenzia governativa per la gestione delle emergenze) di Washington, ha capito che lo è più di quanto si potesse inizialmente pensare.

I migliori video del giorno

Pericolo di inondazioni

Il pericolo rappresentato dall'uragano Matthew è più che un semplice bilancio di danni creati dal vento e dalle piogge, che negli Usa si stima possano attestarsi tra i 10 e i 15 milioni di dollari, o all'emergenza elettrica visto che per almeno tre giorni si prevede un Black-out pressoché totale. Infatti secondo gli esperti è il rischio di inondazioni che l'uragano Matthew può generare su tutta la costa atlantica. Le abbondanti piogge che scatena la tempesta possono generare delle enormi "valanghe" d'acqua, capaci di fare più danni dello stesso uragano con i suoi venti fortissimi.