La celebre attrice Valentina Cortese è stata derubata lo scorso maggio e, dopo vari mesi di indagini, sono state scoperte le ladre. Si tratta di due governanti sudamericane: una lavorava per l'attrice da 30 anni; l'altra da 15 anni. Le due donne sarebbero riuscite ad aprire la cassaforte e rubare gioielli per un valore di circa 2 milioni di euro. Dopo il furto, Valentina Cortese è rimasta sconcertata e impaurita. Le due governanti si sono sempre dette innocenti, anche al momento dell'arresto. 

Svaligiata cassaforte in casa di Valentina Cortese

Le due donne che hanno lavorato per molti anni nella casa di Valentina Cortese sono ritenute responsabili del furto, avvenuto 3 anni fa, di un costoso anello con un diamante da 10 carati.

L'attrice aveva subito denunciato la scomparsa dell'oggetto prezioso custodito in un armadio. L'episodio preoccupò molto Valentina e i suoi familiari, che decisero di installare 2 casseforti a muro in cui vennero riposte oltre 30 scatole. In tali contenitori vennero collocati molti anelli, collane, gioielli artistici e storici, tra cui quelli firmati Van Cleef & Harpels e Bulgari.

La prima cassaforte, quella che si trova nella camera di Valentina Cortese, è stata totalmente 'ripulita' dalle due governanti. Per aprire tale cassaforte occorre una chiave (riposta nella seconda cassaforte) e una combinazione. Le sole persone che conoscevano la combinazione e potevano prendere la chiave erano la nuora dell'attrice e le due domestiche. 

Dopo l'ingente furto in casa di Valentina Cortese, gli uomini della Squadra mobile hanno sospettato che le autrici del colpo fossero le due sudamericane, una 59enne originaria di El Salvador e una 44enne peruviana. La prima era considerata una figlia dalla Cortese, tanto che l'aveva seguita in tutte le serate e viaggi; la seconda, invece, lavorava da meno tempo in casa di Valentina, ma era reputata una persona di fiducia dalla famiglia.

I migliori video del giorno

Le 2 governanti, insomma, avrebbero tradito la grande fiducia che Valentina Cortese e i suoi parenti avevano riposto in esse, rubando numerosi gioielli. Un bel colpo in un lussuoso appartamento nel centro di Milano, dove l'attrice vive da anni. 

Valentina Cortese: l'ultima diva

Sebbene Valentina Cortese sia costretta a trascorrere le giornate nella camera del suo sontuoso appartamento di Milano, è una donna ancora arzilla, vivace e sorridente. Certo, dopo il furto subito, un po' di tristezza ha oscurato la sua vita, ma lei è tenace e cerca di andare avanti. La donna è stata definita da molti 'l'ultima diva'. L'attrice ha recitato in oltre 90 pellicole, lavorando con artisti importanti. Ha anche avuto molti flirt ma, senza dubbio, gli uomini che hanno segnato maggiormente la sua vita sono stati Victor De Sabata e Giorgio Strehler, due 'mostri sacri' del mondo dell'arte.

L'attrice entrò presto nel mondo del Cinema e presto diventò popolare. Una carriera stellare per una donna venuta dalla campagna.

A proposito, quei foulard che ha sempre amato indossare sono proprio un omaggio al 'mondo contadino', quell'ambiente che l'ha forgiata e le ha permesso di raggiungere molti obiettivi. Come ha detto l'intellettuale Antonio Zanoletti, Valentina Cortese 'va protetta, come la Torre di Pisa'.