Mentre gli effetti sulla salute di bere bevande energetiche sono ampiamente conosciuti, un nuovo caso ha mostrato una reazione particolarmente pericolosa. Un uomo di 50 annibevendo cinque lattine di bevande energetiche al giorno ha sviluppato l'epatite C acuta, finendo in un ospedale dellaFlorida. I medici riferiscono che era precedentemente in buona salute. L'uomo ha detto che ha sviluppato l'abitudine di bereper colpa dell'alta intensità di lavoro come operaio edile. Si è presentatoin ospedale con sintomi che sembravano un po 'come l'influenza e mal di stomaco, progressi invomito.

Ha poi iniziato ad urinare di colore scuro e la sua pelle ha assunto un colorito giallo pallido. I test di laboratorio hanno rivelato che aveva contratto l'epatite C acuta, un virus che può infettare il fegato.

La spiegazione dei medici

Sulla base di ciò, i medicihanno spiegato: "Abbiamo il sospetto che lo sviluppo di epatite acuta in questo paziente era dovuto al consumo giornaliero di elevati quantitativi di bevande energetiche ricche di niacina." Hanno continuato a sottolineare che la niacina, conosciuta anche come vitamina B3, è il principalesospettato. In grandi quantità, questo composto è tossico per gli esseri umani e può causare danni al fegato e la dose tossica abituale è di solito circa 500 milligrammi al giorno, anche se l'assunzione giornaliera di questo paziente era non più di 200 milligrammi al giorno.

La soluzione ai suoi problemi di salute era semplice: smetteredi bere energy drink. I medici che hanno curato il paziente sperano che questa storiapossa mettere in evidenza i pericoli di bevande energetiche: "i consumatori devono essere consapevoli dei potenziali rischi dei loro vari ingredienti. Vitamine e sostanze nutritive, come la niacina, sono presenti in quantità che superano notevolmente la dose giornaliera raccomandata, prestando attenzione al loro alto rischio di accumulo dannoso e di tossicità".Bisogna, quindi, rendere basso il consumo di bevande contenenti niacina informandosi bene su loro potenziale effetto dannoso.