L'ha massacrata, con tremendi calci e pugni, poi l'ha bruciata viva in preda a una rabbia senza freni. Così un uomo ha ucciso sua moglie a Sassari, dopo aver appreso la notizia dell'imminente separazione.

Calci e pugni

Alla periferia di Sassari, località Trunconi (zona Piandanna), la notte scorsa si è trasformata in un incubo per Angela Doppiu, 66 anni. Massacrata con fortissimi calci e pugni e uccisa dopo essere stata cosparsa di benzina dal marito, Nicola Amadu, 65 anni e la sua rabbia senza freni per l'imminente divorzio. Probabilmente al culmine di una lite (l'ennesima secondo fonti di stampa che hanno raccolto le parole di alcuni parenti), la donna avrebbe manifestato ad Amadu la sua decisione di chiudere definitivamente il loro matrimonio, ormai in crisi da tempo.

Pare che i due, infatti, vivessero ormai da "separati in casa". Litigi all'ordine del giorno che si stavano facendo sempre più pesanti. Fino alle 21 di ieri sera, quando l'uomo ha pestato a sangue la donna e l'ha ridotta in fin di vita.

Le botte, poi il fuoco

Dopo averla bloccata nel suo tentativo di fuga, l'ha massacrata e ha deciso di porre fine alla sua vita in un modo orribile: ha preso una tanica dal deposito degli attrezzi, le ha gettato addosso 5 litri di benzina e le ha dato fuoco. Una morte orrenda, bruciata viva davanti ai suoi occhi. Un delitto spietato che lo stesso uxoricida ha poi confessato alla figlia quarantaduenne, con una telefonata altrettanto scioccante nella sua imperturbabile follia omicida. Immediati i soccorsi, con l'arrivo del 118 e dei carabinieri del nucleo provinciale che non hanno potuto far altro che constatare il drammatico decesso.

I migliori video del giorno

L'ennesimo caso di femmnicidio, scritto col sangue versato dentro una tanica da 5 litri di benzina. Amadu chiarirà agli inquirenti gli ulteriori dettagli di questa macabra barbarie.

La Sardegna si sveglia in stato di choc. Un episodio che, ormai, rientra nella routine di amori malati, coltivati nell'omertà di chi subisce violenza e ha paura persino di chiedere aiuto.

La villetta della coppia è ora sotto sequestro. Si attendono ulteriori sviluppi nella giornata di oggi.