Auguroni a Nonna Emma Morano, la quale, lo scorso mese, ha compiuto 117 anni. Emma è nata a Vercelli il 29 Novembre 1899 e, in tutta la storia umana, solo cinque persone prime di lei erano riuscite a raggiungere tale soglia d'età. La signora Morano vive a Verbania, a poca distanza dal Lago Maggiore. Nonostante, i parecchi anni sulle spalle, Emma prende con filosofia il suo essere pluricentenaria. E' da molto tempo che la vecchietta detiene il record di donna più anziana d'Italia e d'Europa. Dallo scorso Maggio, Emma è inoltre divenuta la decana dell'intero pianeta, essendo l'ultima persona vivente ad essere nata nel 19esimo secolo.

Emma Morano: i suoi 117 anni

Emma Morano ha festeggiato 117 anni in perfetta salute. La nonna, scherzando, ha spiegato il perchè della sua longevità: "Sarà anche perchè 80 anni fa buttai via di casa un marito rompiscatole...". Per rimanere in forma, Emma mangia tre uova al giorno. La nota rivista settimanale Grand Hotel, in un articolo dedicato alla signora Morano, ha pubblicato una foto dell'anziana donna mentre spegne le candeline, alla presenza dei suoi famigliari. Nonna Emma ha inoltre ricevuto un messaggio d'auguri da parte del presidente della repubblica Sergio Mattarella.

Emma Morano: il segreto della sua longevità

Emma ha reso note le cause della sua longevità: la donna dovrebbe tutto al suo prendere la vita con filosofia ed ottimismo.

Inoltre, la signora Morano ha dichiarato di assumere pochi medicinali e di mantenersi in forma con una dieta iperproteica consistente in: tre uova al giorno, carne poco cotta e, di tanto in tanto, un bicchierino di grappa ed un gianduiotto, che si è concessa anche il giorno del suo genetliaco. Inoltre, ingrediente principale per poter vivere a lungo è, come dice la nonnina: "Liberarsi di un marito rompiscatole".

Il suo lo cacciò di casa pochi giorni dopo le nozze, avvenute nel 1938. Emma è stata una grande lavoratrice in passato, dalla fine del suo matrimonio, fino al 1975, anno in cui andò in pensione. Per avere aggiornamenti su altre notizie di cronaca, cliccate Segui.

Segui la nostra pagina Facebook!