Il panettone natalizio è una tradizione tutta italiana che non concede spazio ad imitazioni: farina, burro, tuorli, lievito madre, zucchero e acqua sono gli ingredienti di base. Poi ci si può sbizzarrire a piacere con il secondo impasto e l'aggiunta di canditi (se ne può anche fare a meno), uvetta, gocce di cioccolato, e chi più ne ha più ne metta. Ma una cosa è garantita: i panettoni non sono tutti uguali.

Un'indagine condotta da "Il Fatto Alimentare" ha messo a nudo alcune verità sui panettoni di marca e quelli low cost, cioè Carrefour, Coop, Unes, ecc. Il risultato è che in molti casi sono sempre le firme famose a comparire nelle etichette dei prodotti marchiati con i brand delle catene dei supermercati.

Leggere attentamente la confezione

Il marketing moderno vuole che il prodotto alimentare sia accattivante attraverso l'immagine, e così le confezioni sono diventate un biglietto da visita perfetto per aumentare le vendite. Tuttavia, un'accurata lettura delle etichette ci fa capire cosa si nasconde dietro quella miriade di panettoni - e ovviamente pandori - per tutti i gusti e portafogli che affollano gli scaffali dei supermercati.

Come sappiamo, panettone e pandoro possono diventare anche un'idea regalo, magari aggiungendo uno spumante da condividere con parenti ed amici. Di conseguenza si preferisce scegliere il prodotto migliore e c'è sempre una certa titubanza verso i marchi della grande distribuzione che non permetterebbero di fare una bella figura.

Firme famose e brand commerciali

Quasi tutte le catene di supermercati affidano i loro brand commerciali ad aziende famose, soprattutto per garantire la qualità del prodotto, e anche per una questione di costi.

I migliori video del giorno

Per esempio, nell'indagine de "Il Fatto Alimentare" emerge che un panettone con marchio Coop, non pubblicizzato in televisione, avrà un prezzo inferiore rispetto ad uno firmato Maina. Nonostante ciò il prodotto è lo stesso, come avviene anche per per altri marchi. Vediamo quali sono.

A Fossano, in provincia di Cuneo, oltre a Maina che produce per Coop, c'è anche Balocco che sforna panettoni per Carrefour. Bauli e Vergani lo fanno per Conad, mentre Borsari per Pam. Per quanto riguarda i prodotti Auchan ed Eurospin, questi sono preparati dalla Paluani, così come Dal Colle e Vecchio Forno forniscono rispettivamente Unes e Selex.

Le differenze, in termini di qualità, ci sono, ma in questi tempi di "vacche magre", riuscire a mangiare bene, risparmiando anche un 40% sul prezzo del prodotto non è poca cosa. Buon Natale.