La capitale d'Italia è sempre al centro delle attenzioni mediatiche per le continue bufere politiche e non solo. Il 2016 finirà senza concertone e con l'ordinanza della sindaca Virginia Raggi che proibisce i botti di fine anno.

Misure straordinarie per la sicurezza di Roma

Gli ultimi avvenimenti in merito agli attacchi terroristici a Berlino (Germania) e l'uccisione del killer Anis Amri a Milano di questa notte, non fanno dormire sonni tranquilli a nessuna autorità nè in Italia che nel mondo; il livello di allerta è molto alto in tutto il mondo. A Roma la sindaca Raggi ha firmato l'ordinanza, che vieta assolutamente dal 29 dicembre 2016 e fino alle ore 24 del 1 gennaio 2017 l'utilizzo di "fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici". Inoltre l'ordinanza riporta che è vietato "usare materiale esplodente anche declassificato a meno di 200 metri dai centri abitati, dalle persone e dagli animali".

Tale decisione di emettere questo tipo di restrizione è nata dalla necessità di "adottare misure di sicurezza" al fine unico di salvaguardare e garantire la sicurezza e incolumità pubblica: di persone, animali, beni demaniali e edifici provati su tutto il territorio comunale.

Capodanno senza concertone a Roma

Il vincitore del bando per l'organizzazione e la gestione del concertone di fine anno si è tirato indietro, a Roma non ci sarà il consueto e tradizionale concerto di fine anno. Il Campidoglio avrà un bel po' da fare per rimediare e trovare delle soluzioni diverse, per non lasciare i romani e i turisti a bocca asciutta. Saltano fuori idee come: musica e cabaret al Circo Massimo oppure intrattenere i nottambuli in zona Trastevere. L'ultima notte dell'anno,il 31 dicembre 2016, notte di San Silvestro, della capitale romana sarà veramente lunga.

I migliori video del giorno

L'assessore alla cultura nonché vice sindaco Luca Bergamo avrà un bel da fare. Ma i romani cosa pensano veramente? Saranno così dispiaciuti che il concertone sia saltato e i fuochi saranno vietati? Sembrano le uniche cose sensate che sono uscite fuori da questa gestione amministrative, dopo gli innumerevoli scaldali degli ultimi avvicendamenti.

#bottidicapodanno #Politica Roma #Cronaca Roma