La separazione dei genitori è difficile da accettare per i figli, specialmente se sono minorenni. Le reazioni sono varie e spesso estreme. Una 14enne di Valverde, piccolo centro in provincia di Catania, si è impiccata nella sua camera, nelle ultime ore, perché non accettava la separazione dei genitori. Secondo le ultime informazioni, l'adolescente provava dolore per la divisione dei genitori e, probabilmente, ha ritenuto che non avrebbe avuto senso vivere senza vedere i genitori uniti e in armonia.

Lasciato un biglietto ai genitori

La 14enne si è tolta la vita la scorsa notte, nella sua stanza. Sul posto sono arrivati subito i carabinieri, che hanno iniziato ad indagare sulla vicenda.

I militari hanno anche ritrovato un biglietto che permette di scoprire la ragione del suicidio: la giovane non voleva che il padre e la madre si separassero. Il bigliettino è indirizzato proprio alla coppia che, attualmente, è disperata per il tragico evento. 'Non è colpa vostra', si legge nel foglietto lasciato dalla ragazzina. Forse, con tali parole, la piccola non voleva far vivere i genitori con il rimorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri di San Gregorio e i colleghi della compagnia di Gravina di Catania. Il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, ha dichiarato che la bambina era desolata per la separazione delle persone che l'avevano messa al mondo ma c'è stato un motivo scatenante del suicidio. Sarà compito degli inquirenti individuarlo.

Il sogno di rivedere i genitori insieme

Zuccaro ha aggiunto che si attende la relazione dettagliata dei carabinieri per ottenere qualche dettaglio in più riguardo al movente del suicidio.

I migliori video del giorno

Dai primi accertamenti è emerso che la giovane suicida non aveva problemi a scuola né relazionali. Il procuratore, comunque, sottolinea la certezza che la 14enne si sia suicidata: c'è un biglietto che non lascia spazio a dubbi. Qualcosa, però, deve aver invogliato ad impiccarsi. Cosa?

L'adolescente viveva con la madre a Valverde ma sognava che il papà e la mamma tornassero a vivere insieme, come i vecchi tempi. Un sogno che non si è mai coronato.