Che Ronny Dawson, texano, guidatore di un’autocisterna dell’azienda petroliera Coleman County, abbia vissuto un brutto quarto d’ora, durante il mese di Marzo del 2013, è sicuramente inconfutabile. Ne ha le prove perché, nonostante la paura dei momenti vissuti, è riuscito a realizzare un video della sua esperienza.

Il video, trasmesso su Discolse Tv, mostra l’incontro ravvicinato di Ronny con un UFO. Le riprese furono realizzate, come detto, dallo stesso protagonista che, con il coraggio tipico dei texani dei western, mentre gli alieni volteggiavano sulla sua testa ebbe il sangue freddo di “sfoderare” il suo vecchio telefonino dotato, purtroppo, di una videocamera troppo meschina e iniziò a filmare.

In verità, non affrontò i visitor proprio a viso aperto, anzi era terrorizzato e realizzò il suo scoop nascosto tra i serbatoi dello stabilimento. Purtroppo per lui, lo scovarono lo stesso ma se la cavò senza danni fisici e riuscì a raccogliere le prove per dimostrare, con le immagini catturate, che la sua avventura era stata reale.

Un alieno con un corno in testa

Nel filmato, secondo lui e qualcun altro, si vedrebbe benissimo, l’astronave con i due alieni all’interno. Uno di loro ha in testa un corno, che però potrebbe essere anche un casco. L’altro, non è definibile nei dettagli, ma si trova alle spalle del primo ed ha una corporatura più grande.

Che avessero cattive intenzioni non è dimostrato dai fatti, nonostante l’aspetto poco rassicurante e la convinzione di Dawson che volessero rapirlo.

È vero che il texano si è guardato bene dal verificare la sua impressione, e si è dato ad una precipitosa, quando si è accorto di essere stato scoperto. Ma è altrettanto vero che, se veramente questi alieni avessero voluto rapirlo, difficilmente gli avrebbero consentito di scappare tra i bidoni del petrolio.

Li guardò negli occhi e scappò via

Comunque, Ronny oltre alla video testimonianza, racconta anche con le sue parole l’accaduto. L’Ufo era comparso [VIDEO] sopra gli alberi di un bosco ben visibile dal serbatoio, dove lui era salito per fare delle foto. Il velivolo si spostava a luci spente, poi sparì per ricomparire, poco dopo, sopra di lui, illuminandolo con una violenta luce arancione.

È stato allora che l’uomo ha avuto l’opportunità, metaforicamente, di guardarli negli occhi ma evidentemente non gli piacquero perché preferì interrompere il rapporto prima ancora di frequentarli. Ma nel video si vedono, effettivamente, i particolari che in quelle immagini il texano sostiene di vedere? Ognuno può scrutare da sé.

Nigel Watson, famoso ufologo, ricercatore e autore del Manuale investigativo Ufo: dal 1892 ad oggi, non ha dubbi: il volto dell’alieno si percepisce chiaramente, così come la sonda sopra di lui. Si rammarica per la scarsa qualità delle immagini ma ritiene il testimone degno di fiducia. Tuttavia, da serio studioso, conclude che la presenza di questo Ufo o qualsiasi cosa sia, non esclude né avvalora la tesi di una visita extraterrestre.