Continuano imperterriti a verificarsi ancora tanto gravi quanto sgradevoli episodi di cronaca nera nel nostro paese. Ultimo ma non ultimo è stato il pesante incidente occorso a tre ragazzi che avevano solo 13 anni. Solo uno di questi tre è rimasto ucciso nell'impatto con un treno, con gli altri due ragazzi rimasti per fortuna illesi. Il tutto è accaduto in provincia di catanzaro, a Soverato.

Le dinamiche

I tre ragazzi, secondo una prima ricostruzione dei fatti, stavano attraversando i binari in un punto pericoloso poiché privo del passaggio a livello.

L'episodio si è consumato quando il treno regionale che viaggiava in direzione Reggio Calabria non ha potuto evitare di conseguenza l'impatto con il giovane che, assieme ai suoi due compagni, ha attraversato i binari in quel momento. Inevitabile è stato il ritrovamento del corpo della vittima a decine di metri di distanza dal luogo esatto del violento impatto per via di quest'ultimo. Il triste evento si è consumato esattamente tra le stazioni di Montauro e Soverato, stazioni facenti parti della linea jonica.

Il macchinista del pesante veicolo in questo momento è in stato di choc per l'impatto della vittima, la quale abitava in provincia di Catanzaro, esattamente a Petrizzi. Intanto un altro episodio di cronaca nera si è consumata in provincia di Treviso.

Le indagini

Pronto è stato l'intervento delle forze dell'ordine, esattamente dei carabinieri. Questi ultimi stanno tuttora lavorando per ricostruire con massima precisione il triste accaduto.

Secondo le prime ipotesi degli investigatori, i tre 13enni volevano farsi un selfie con il treno in arrivo dietro di loro. Inevitabile è stato poi il fatale impatto poiché la volontà con ogni probabilità era quella di scattare la foto con il treno più vicino possibile. I due ragazzi che si sono salvati dall'impatto sono stati ritrovati dai carabinieri dopo essere fuggiti dal luogo incriminato. In base a quanto è stato riferito da loro agli agenti, i due sono scappati per paura delle conseguenze della loro decisione di camminare sui binari.

Tuttavia, dopo essere stati rintracciati dalle forze dell'ordine, sono stati accompagnati all'ospedale di Soverato per accertamenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto