Si terrà a Bari il prossimo G7 finanziario, dall'11 al 13 Maggio, e l'intera città è già in stato d'allerta. Dopo gli ultimi attentati a Stoccolma e in Egitto, infatti, si ha paura di un nuovo colpo dell'ISIS, che continua a minacciare l'intera europa e l'intero mondo, e dell'invasione dei black bloc, violenti oppositori della globalizzazione. Al Summit internazionale prenderanno parte 400 delegati, i rappresentanti delle sette grandi potenze mondiali (Italia, Francia, Giappone, Germania, Stati Uniti, Canada e Regno Unito), assieme ai Ministri delle Finanze e ai rappresentanti delle Banca centrale europea, bersagli preferiti dell'associazione islamica.

Per l'occasione si sta dunque provvedendo in ogni maniera a garantire la sicurezza e l'incolumità dei cittadini e degli ospiti, obiettivo per il quale si lavora ormai da settimane.

Bari: 20 giorni senza Schengen

Il Trattato di Schengen, firmato dai paesi dell'Unione europea nel 1985, che permette la libera circolazione di persone da un Paese firmatario all'altro, sarà infatti sospeso dal 10 al 30 Maggio, con conseguente rigorosità dei controlli in ogni punto d'arrivo nella città; droni volanti sorvoleranno l'intera città e le strade saranno invase da forze armate, inviate anche da altre città, pronte ad intervenire in caso di necessità. Molte strade, ed in special modo quelle che conducono al Castello Svevo ed al Teatro Petruzzelli, saranno accessibili solo dopo la verifica della propria identità e della propria destinazione, mentre per altre vigerà l'assoluto divieto di transito.

Inoltre, saranno installate nuove telecamere per consentire una migliore visibilità dell'intero territorio.

Tuttavia, le forze dell'ordine baresi non sono preparate ad un evento di così titaniche dimensioni: la Polizia Municipale, in particolar modo, rivendica la necessità di essere a conoscenza del piano di sicurezza adottato, sostenendo di non sapere ancora come doversi comportare per la grande occasione; lamentano l'assenza di adeguate misure protettive, che pur andrebbero adottate, e l'assenza di investimenti economici per garantire un miglior servizio.

Ma, a compensare queste piccole carenze, ci saranno ad accogliere i delegati spettacoli di fuochi pirotecnici sul suggestivo Lungomare ed un concerto al Teatro Petruzzelli, cui seguiranno, nelle giornate successive, gite nei posti più incantevoli della Puglia, quali Alberobello e Polignano.

Segui la nostra pagina Facebook!