Non solo sono stati beccati dalla Polizia mentre stavano cercando di rubare un’auto in via Solmi, a Cagliari. Ma – dopo la perquisizione – è saltata fuori anche la droga. cocaina anche in pietra pronta per essere venduta nel mercato al dettaglio delle sostanze stupefacenti. Rinvenuti anche un’infinità di pezzi d’auto, moto e scooter di dubbia provenienza. Simone Spiga, 18 anni, e Ahron Santino Pes, 19 anni - tutti e due residenti ad Elmas – sono stati arrestati la scorsa notte dagli agenti della Squadra Volanti della Polizia di Cagliari con diverse accuse che vanno dalla detenzione e spaccio di droga, alla ricettazione, al tentato furto aggravato e al possesso di oggetti atti allo scasso.

Durante la perquisizione dell’abitazione gli agenti hanno anche scoperto un ingegnoso metodo attraverso il quale – utilizzando delle costose videocamere – il giovane 18enne teneva sotto controllo la sua abitazione dall’arrivo di ospiti poco desiderati.

L’arresto in strada

L’increscioso episodio è accaduto ieri notte a Cagliari quando da poco erano passate le 2. Secondo quanto ricostruito dagli agenti di Polizia, durante uno dei tanti giri di controllo per le vie della città, alcuni poliziotti a bordo di una volante in via Solmi si sono imbattuti nei due giovani che – da quanto ricostruito – stavano armeggiando all’interno di un’autovettura parcheggiata e non di loro proprietà. I due – alla vista della volante della Polizia – si sono allontanati immediatamente dall’auto, ma sono stati subito raggiunti dagli agenti che li hanno bloccati e immobilizzati.

A quel punto è scattata la perquisizione personale: Spiga è stato trovato in possesso di un cacciavite e di una scatoletta contenente droga, cocaina. Mentre Pes aveva in mano un grosso cacciavite. All’interno di una vettura che poi è risultata essere intestata a Spiga i poliziotti hanno recuperato un piccolo martinetto pneumatico, un’asta di metallo leggermente incurvata, centraline elettroniche di automobili, due nottolini per avviare le automobili con tanto di chiavi e poi – in un contenitore per pastiglie - è stato trovato un pacchetto che conteneva cocaina.

Perquisizione domiciliare

La perquisizione è poi passata all’abitazione di Spiga dove gli agenti della Squadra Volanti hanno recuperato – nascosti nella camera da letto – 5000 euro in contanti (tutti in banconote da 50 euro), un sacchetto con della cocaina in pietra, 16 buste termosaldate con cocaina, una scatola con altra cocaina (tre buste per un totale di 66,5 grammi) e anche marijuana.

Oltre a tutto questo i poliziotti hanno anche recuperato un’altra telecamera di sorveglianza, una carabina ad aria compressa e un manganello telescopico. All’interno del garage ancora altre sorprese: autoradio, volanti d’auto in pelle, centraline elettroniche, chiavi per diverse auto, specchietti retrovisori e anche chiavi per moto e motocicli.