Terrore ieri sera a Manchester durante il concerto della pop star americana Ariana Grande, idolo dei giovanissimi. Una fortissima esplosione avvenuta nell'area del foyer ha provocato la morte di almeno 19 persone, tra cui anche dei bambini e il ferimento di almeno 60 persone. L'esplosione forse provocata da un kamikaze ha destato scalpore in tutto il mondo. La premier Theresa May ha definito quanto accaduto "un orribile attacco terroristico" ed ha sospeso la campagna elettorale.

Pubblicità
Pubblicità

Erano le 22:30 circa

Erano da poco passate le 22:30 di ieri sera, 22 maggio, Ariana Grande, 23 anni, idolo dei teen-agers di tutto il mondo, ha smesso di cantare da pochi minuti, quando all'Arena Manchester si scatena l'inferno. Una fortissima esplosione investe il foyer di una delle più grandi arene d'Europa, che può ospitare fino a 21.000 persone. Tra il pubblico, soprattutto giovanissimi, è il panico.

Pubblicità

Il bilancio appare gravissimo, 19 morti e una sessantina di feriti, una vera e propria strage nel cuore dell'Inghilterra.

"Un orrendo atto terroristico", dice subito la premier britannica Theresa May, che annuncia la sospensione della campagna elettorale per le elezioni di giugno e la convocazione d'urgenza del Consiglio dei Ministri e del Comitato d'urgenza per la sicurezza Cobra. Anche se manca, per ora, una rivendicazione, è chiara fin da subito la matrice terroristica e i siti jihadisti festeggiano l'attentato, lo riferisce il SITE, il sito che monitora l'attività jihadista della Galassia estremista sul web.

Attentato di un kamikaze

Secondo quanto riportato anche dalla CNN, si tratterebbe di un attentato kamikaze. Un uomo si sarebbe fatto esplodere con un ordigno non lontano dalla biglietteria dell'Arena. I testimoni riferiscono di aver sentito un'unica esplosione. E anche molti video diffusi in queste ore su internet lo confermerebbero. Mentre i mezzi di soccorso accorrevano sul posto, la Polizia invitava la gente a stare lontano dalla zona che è stata immediatamente transennata.

La vicina stazione metropolitana veniva chiusa e il trasporto ferroviario sospeso.

Nella notte, poco lontano dal luogo dell'attentato c'è stata un'esplosione controllata di un pacco che sembrava sospetto. Diversi ragazzi hanno raccontato di aver visto del fumo innalzarsi all'interno dell'Arena e di aver avvertito un odore acre e soffocante di bruciato. Le indagini sono state affidate agli uomini della sezione che si occupa di anti-terrorismo di Scotland Yard che sono arrivati nella notte.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto