In un paese che detiene il secondo prodotto interno lordo - P.I.L. - dell' Europa il programma quinquennale di Macron deve essere necessariamente nazionalista ed europeista .

Di seguito in estrema sintesi i punti più importanti del suo Programma:

al primo punto il nuovo Presidente della repubblica francese posiziona l' obiettivo di portare il rapporto deficit / P.I.L. al 3%

al secondo punto il programma prevede il taglio delle tasse sia per le imprese che per le famiglie.

Una riduzione del cuneo fiscale, investimenti pubblici per un importo di 50 miliardi con una particolare attenzione al settore dell'ecologia con investimenti mirati per una rapida crescita del medesimo.

al terzo punto vengono posizionati come obiettivo i risparmi ed i tagli sulla spesa pubblica per un importo di 60 miliardi in un arco temporale di cinque anni.

al quarto punto il nuovo Presidente posiziona i seguenti argomenti: flessibilità per il mercato del lavoro, incentivi per la formazione professionale.

al quinto punto: aumento delle spese per la difesa e la sicurezza. Proseguimento dell'accoglienza per gli immigrati.

al sesto punto: nuovi impulsi per il rafforzamento dell' Unione Europea.

al settimo punto: politica estera con orientamenti allineati alle posizioni tedesche.

Analizziamo in modo dettagliato solo alcuni punti del programma

Investimenti per 50 miliardi: di cui più della metà per un importo di 30 miliardi destinati all'ecologia e i restanti 20 miliardi così suddivisi: 5 miliardi destinati a finanziare nuovi progetti in agricoltura, 5 miliardi per la sanità, 5 miliardi per la modernizzazione dell' amministrazione pubblica e gli ultimi 5 miliardi per migliorare i trasporti.

Tagli previsti per 60 miliardi suddivisi in due aree in modo particolare. I primi tagli previsti riguarderanno l'area sanitaria con un programma che proverà a dimezzare il tasso di crescita della spesa sanitaria per portarlo al 2,3% annuo - anziché al 4,6 % attuale. Seconda area colpita dai tagli interesserà le regioni, i dipartimenti, il governo nazionale con risparmio stimato previsto nell'ordine di 25 miliardi.

Entrate fiscali con un programma che prevede una riduzione delle tasse per un importo totale stimato nell'ordine di 20 miliardi in cinque anni saranno previsti anche aumenti delle accise su prodotti ritenuti inquinanti come i carburanti per i motori diesel e nuove tasse sulle emissioni di carbonio.

Sfide impegnative per il nuovo Presidente della Repubblica Francese. La sua squadra di collaboratori dovrà essere composta da tecnici molto preparati e competenti e non abbiamo motivo di dubitare che non sarà così .

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto