Un evento tragico si è consumato in queste ultime ore sulle nostre carreggiate della penisola italiana. Continua ad aumentare il numero di decessi causati da incidenti stradali: l'ultima vittima è il giovane Marco Caviglia, il quale non potrà mai prendere in braccio il figlio ormai prossimo al parto.

Le dinamiche

Nella serata di sabato il trentaseienne si stava recando in motocicletta a trovare la propria nonna in condizioni non ottimali all'ospedale di Savona.

Qui è successivamente rimasto coinvolto in un incidente stradale sulla strada Aurelia, precisamente all'altezza tra le località di Varazze e Celle, paesi rispettivamente di tredicimila e cinquemila abitanti. Violentissimo l'impatto con un furgone Ducato, il quale secondo le prime ricostruzioni stava compiendo una scellerata manovra di inversione di marcia per potersi immettere sulla carreggiata in senso opposto.

Proprio in quel momento è arrivato il motociclista Marco Caviglia che non ha potuto evitare il terribile scontro con il furgone. Il corpo del trentaseienne è stato subito scaraventato a terra dal suo T Max: tempestivo è stato l'arrivo dell'autoambulanza sul posto, con i medici che hanno trovato subito in gravissime condizioni il ragazzo. Tuttavia per lui non c'è stato nulla da fare: nonostante il coma farmacologico durante per ben cinque giorni, l'inevitabile Morte è avvenuta nel centro ospedaliero di Santa Corona di Pietra, situato a Savona.

I medici hanno tenuto fino all'ultimo a provare a tenere in vita il trentaseienne che però non è riuscito a salvarsi. Per il conducente del furgoncino invece sono state riportate lievi ferite senza particolari conseguenze.

Sarebbe diventato padre per la seconda volta

L'incidente stradale che ha tolto la vita al trentaseienne ha inevitabilmente lasciato un vuoto incolmabile nel cuore della moglie, Roberta Vultaggio.

Quest'ultima infatti, tra pochissimi giorni partorirà un altro figlio dopo il primo bimbo di tre anni nato nel 2013. I suoi familiari inoltre hanno dato l'autorizzazione per la donazione degli organi. Viste le operazioni di espianto di questi ultimi, il suo funerale si terrà dunque nella giornata di lunedì. Un evento catastrofico quello che ha rovinato uno dei momenti più belli della vita di questa coppia residente a Varazze.

Marco Caviglia potrà solo vegliare sul proprio bambino che nascerà a breve senza la possibilità di poterlo abbracciare e dargli l'amore che tanto avrebbe desiderato donargli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto