Un morto e sei feriti, questo è il bilancio dell'ultimo attacco di follia in Francia, questa volta a Tolosa. In piazza Abbal si scatenano minuti di paura e tragedia, numerosi i poliziotti accorsi tempestivamente ma secondo gli inquirenti non si tratterebbe di terrorismo. In realtà nessuna traccia è stata esclusa ma sembrano non esserci elementi per poter dire che sia terrorismo. Le prime constatazioni farebbero pensare ad un regolamento di conti che però ha colpito anche innocenti.

Difficile avere mente chiara in questo momento, troppo poche le conoscenze in merito tuttavia la Francia può tirare un sospiro di sollievo, non c'è allarme terrorismo, allarme che ormai è sempre dietro l'angolo. E come non giustificarli dato che è stato un paese colpito più volte.

Non c'è nemmeno una rivendicazione da parte dell'Isis e questo spinge ancor di più a credere che le piste da seguire siano altre.

La Polizia locale ovviamente è già sulle tracce dei due uomini cercando tramite telecamere dettagli per capire chi sono. Le domande però sono tante ma partiamo con ordine, ammesso che sia stata un regolamento di conti, perché sparare all'impazzata coinvolgendo anche innocenti? Altra domanda necessaria per l'inchiesta è: chi i due malviventi volevano colpire?

Dubbi, paure e la pace perduta

Troppa la paura, troppe le idee, troppe le incertezze presenti sul caso.

Tolosa al momento è praticamente vuota, sono tutti rinchiusi in casa e probabilmente nei prossimi giorni il flusso di persone sarà sempre meno. Seppur non sembrano esserci scie di terrorismo perché escluderlo? In fondo hanno si è colpita Parigi ma anche Nizza, città che paragonata alla prima è di minor rilievo quindi, perché escludere Tolosa? Una notte lunga quella di feriti e poliziotti, intanto Macron inneggia la calma, completa fiducia nelle forze dell'ordine francesi.

Un paese che sembra davvero non aver più pace, ormai anche un petardo può far pensare ad un atto terroristico ed è indubbiamente questa la più grande paura seppur da non sottovalutare ciò che avvenuto seppur probabilmente di diversa orgine. Gli occhi della gente piena di terrore e lacrime è uno scenario troppe volte visto in questo paese nel giro di due-tre anni, la Francia deve trovare una soluzione e non mancano sciacallaggi politici, Macron attaccato e accusato di non riuscire a difendere il suo paese, ovviamente in situazioni come queste l'ultimo pensiero va alla politica e al politico in sé.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto