I fatti si riferiscono a quanto avvenuto a Gallipoli, dove il giovane arrestato – un 27enne operaio di Latina – era entrato in un villaggio turistico alla ricerca di una ragazza che aveva conosciuto poco prima in discoteca e, non trovandola, ha proseguito la propria insensata ricerca in un altro bungalow. Qui, purtroppo, vi ha trovato un’amica della ragazza e l’ha violentata.

Questo, secondo quanto è stato ricostruito dai Carabinieri, è quello che è accaduto nel villaggio turistico di Mancaversa, nel Salentino.

La vittima è una ragazza 19enne, in vacanza in Puglia insieme con alcune amiche.

Il fatto è accaduto nella notte tra il 29 e il 30 agosto nel villaggio della località balneare che si trova subito a sud di Gallipoli. Il conseguente fermo, avvenuto a seguito di meticolose verifiche e dopo che gli investigatori hanno ascoltato anche il diretto interessato, è stato disposto dai carabinieri, in accordo con il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Francesca Miglietta.

La ricostruzione fatta dalle Forze dell’Ordine

I carabinieri, che stanno indagando su questo caso, hanno anche ascoltato il 27enne, nel cui sangue è stato tra l’altro trovato un tasso alcolemico molto alto. Questi si sarebbe giustificato raccontando di essere stato invitato a letto dalla stessa ragazza, che gli avrebbe detto di chiudere la porta della stanza e di coricarsi con lei nel letto.

La giovane racconta viceversa di essere stata obbligata ad avere un rapporto sessuale e il suo racconto viene considerato credibile dalle Forze dell’Ordine, anche perché è sempre rimasto uguale a quanto da lei narrato nel momento in cui sono intervenuti i suoi amici.

Al momento dell’allarme, il presunto violentatore infatti ha rischiato di essere linciato e, in conseguenza di questo fatto, è stato colto da un malore.

L'uomo, che ha ammesso di aver avuto un rapporto sessuale con la 19enne appena conosciuta, riferisce però di un rapporto del tutto consenziente, escludendo quindi ogni forma di violenza. Ciononostante i carabinieri lo hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, che dovrà essere convalidato dal GIP, ove nelle prossime ore si svolgerà l'interrogatorio di convalida.

Un tragedia senza fine

Una vacanza che finisce in tragedia. Tutto questo, a poche ore dallo stupro avvenuto sulle spiagge di Rimini. Anche Gallipoli vede una ragazza di appena 19 anni violentata. Questa volta non si deve andare a cercare lontano: l’aggressore è un italiano. Un altro turista, un operaio incensurato di Latina, ora trasferito presso il carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto