Una vicenda agghiacciante dai contorni inquietanti. Un uomo di 51 anni è stato arrestato dalla polizia di Bologna nel luglio scorso, per violenza sessuale aggravata su una bambina di 11 anni. Il fermo è stato convalidato dal tribunale della città .L'uomo è accusato di avere abusato di una bimba nemmeno adolescente. Ha circuito la piccola mentre passeggiava in un parco con il suo cane e poi ne ha abusato

La vicenda

Il presunto colpevole M.S è un pregiudicato senza un domicilio fisso. Era stato condannato precedentemente per reati contro il patrimonio.

La violenza è avvenuta in un parco della Bolognina in piena periferia della città. La piccina stava facendo giocare il suo cane. L'uomo l'ha irretita con la scusa di carezzare il suo amico a quattro zampe , poi l'ha trascinata dietro un muro facendogli vedere un profilattico e l'ha costretta a masturbarlo. Dopo la violenza la bimba ha riferito tutta la vicenda alla mamma, la donna a sua volta ha chiamato subito la polizia.

Le indagini

Le indagini della polizia sono scattate immediatamente, gli investigatori hanno perlustrato il parco da cima a fondo.

La piccola ha raccontato più volte l'accaduto agli uomini della volante e allo psicologo della questura addetto ad ascoltare le piccole vittime di violenza o abusi. L'interrogatorio della fanciulla è avvenuto in una stanza protetta lontano da orecchie indiscrete. Successivamente la bimba ha accompagnato gli inquisitori nel luogo dove è avvenuto l'abuso. L'arresto dell'orco è avvenuto per caso, mentre la giovane vittima ripercorreva il luogo del reato mostrandolo ai poliziotti.

L'uomo bighellonava in bicicletta vicino alla zona. E' stato immediatamente riconosciuto dalla vittima e arrestato. Ora è detenuto al carcere della Dozza in attesa di rinvio a giudizio.

I precedenti penali dell'orco

L'uomo nato nel 1966 è un personaggio noto alle forze dell'ordine dal 1993, ha parecchi precedenti per violenza sessuale, atti osceni e violenza sessuale su minori. Saranno i magistrati a valutare la colpevolezza del presunto violentatore.

Parecchi casi di violenza sessuale

L'incidenza delle violenze sessuali di quest'estate bollente è molto alta, la città più colpita dai casi di abusi comunque resta Bari. Nell'arco di pochi giorni ben due ragazze di 15 e 16 anni hanno subito le attenzioni di stupratori libidinosi.

Le vittime sono nella maggior parte dei casi minorenni, sole e indifese, o peggio come in questo caso bambine. Una coincidenza che lascia tutti di stucco e che fa rabbrividire.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto