All'auditorium Padre Reina, a Rho (Mi), domenica primo Ottobre 2017, si svolge un convegno sul tema scottante e controverso dell'ufologia. L'evento sarà totalmente gratuito ed avrà luogo dalle ore 15,00 alle 20,30.

L'evento

Con il patrocinio del comune di Rho, la manifestazione è stata autofinanziata dal Centro Ufologico Mediterraneo, moderata dall' Avvocato Rossana Papasodaro. Prenderanno parte al dibattito: il fisico e professore universitario Emilio Spedicato; il professore. Alfredo Lissoni; il Dottor. Angelo Carannante; l'Ingegnere Ennio Piccaluga ed il Dottor.

Berardino Ferrara.

Lo scopo principale della discussione è da ricercare nelle nuove teorie he vorrebbero l'esistenza di forme di vita intelligente sul pianeta Marte, prossima meta dell'Astronomia "umana".

Discutere di alieni ed ufologia non è mai semplice, il pregiudizio è tanto e non bisogna mai confonderlo con lo scetticismo, mentre il secondo è legittimato dalla mancanza di prove concrete ed inconfutabili, il primo è frutto di mera ignoranza, un atteggiamento meschino in qualunque ambito si manifesti. Tantissime sono le testimonianze di contatti tra esseri umani ed UFO, o alieni, molti dei quali provenienti da personaggi illustri ed autorevoli come: ex ufficiali dell'aeronautica, politici, luminari in determinati ambiti scientifici ecc.

Tutti loro sono accomunati dal timore di poter avere ripercussioni sulla loro carriera e di conseguenza sulla loro vita sociale, poiché nel 2017 esistono ancora individui che giudicano il loro prossimo ponendosi arrogantemente su un piedistallo, spesso frutto di superbia.

Ben vengano quindi questi convegni pubblici, costruiti su base accademica e condotti da professionisti coraggiosi che credono fermamente in ciò che portano avanti, una battaglia contro i mulini a vento che potrebbe aprire le porte ad una nuova forma di concezione dell'intero universo e della realtà umana.

Occorre ricordare i famosi casi: Zymanska e Zanfretta, entrambi noti al mondo ufologico per via dell'importante testimonianza che avrebbero apportato in favore della ricerca, in entrambi i casi supportate da prove definite attendibili. I due avrebbero avuto incontri del terzo e del quarto tipo, ossia un incontro ravvicinato con gli alieni stessi, ritenuti i "paseggeri" delle navicelle spaziali che vengono considerate UFO per via della loro natura non umana e non identificata.

I simpatizzanti della materia, ed i ricercatori, potranno quindi dar sfogo a tutta la loro curiosità