Notizie di Cronaca Nera arrivano da Ventimiglia, comune italiano in provincia di Imperia. Un ragazzo di 16 anni, nella giornata del 9 ottobre, ha cercato di togliersi la vita buttandosi dalla finestra dell'aula della scuola che frequenta. Il ragazzo è rimasto vivo, ad oggi - oltre ad una serie di botte e fratture - non sono infatti stati riscontrati danni irreversibili. Il giovane è infatti stato prontamente ricoverato all'ospedale di Sanremo, dove i medici hanno prestato i primi soccorsi.

La notizia è stata immediatamente diffusa dai media di Ventimiglia, per poi essere ripresa dalla stampa nazionale. Ma cos'ha spinto il giovane a tale incredibile gesto?

Tentato suicidio a Ventimiglia

Chi di competenza, sta indagando sui motivi della "decisione" presa del ragazzo di 16 anni di Ventimiglia. Un'ipotesi presa in esame è quella di un nuovo caso di "blue whale", che porta al suicidio chi casca nei lugubri meccanismi del gioco.

Nelle prossime ore, il ragazzo verrà sottoposto ad una serie di visite, per capire le reali condizioni mentali: il 16enne era da tempo in cura da uno specialista, dopo che nel 2013 erano stati accertati alcuni disturbi nello svolgere i compiti scolastici. Difficoltà dunque ad apprendere che potrebbero essere collegate al tentativo di togliersi la vita. Possibile che, visto il periodo di assenza dalle solite cure psichiatriche, il ragazzo di Ventimiglia abbia accusato alcuni disturbi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Oltre che incredibile, il tentato suicidio del giovane è stato anche inaspettato, ma non del tutto. Nelle ultime giornate, il 16enne aveva infatti mostrato momenti d'ira, spesso sfogati nei confronti dei compagni di scuola. Motivo che ha spinto la mamma a tenerlo in casa per qualche giornata, salvo poi farlo tornare a scuola per seguire il proprio corso. Il ragazzo di Ventimiglia qualche disturbo lo mostrava, ma nessuno poteva immaginare che arrivasse a tentare il suicidio.

Le dinamiche dell'inspiegabile tentativo

Il ragazzo di 16 anni ha chiesto ad un amico di fargli un video mentre lui si lanciava. Da lì la reazione del compagno di classe, che nel giro di pochi minuti ha avvertito gli insegnanti. Ma quest'arco di tempo non è stato sufficiente, perchè il 16enne di Ventimiglia si era già lanciato dalla finestra. Disperazione dei compagni di classe che, con l'aiuto degli insegnanti, hanno prontamente chiamato i soccorsi.

La confessione del tentato suicidio è arrivata dallo stesso ragazzo, sottoposto a qualche domanda dalle forze dell'ordine arrivate sul posto. Nelle prossime ore si cercherà di approfondire, per capire se realmente il disperato gesto possa essere in qualche modo collegato al "blue whale". Saranno probabilmente sentiti i compagni di scuola, gli insegnanti ed anche esaminato il telefono del ragazzo. L'obiettivo è quello di scoprire se magari qualche coetaneo, in qualche conversazione, abbia spinto il 16enne di Ventimiglia a gettarsi dalla finestra.

Non ci resta che rimane aggiornati su questa, ed altre notizie di cronaca, cliccando sul tasto "Segui" posto vicino al nome dell'autore dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto