Un desiderio semplice, al giorno d'oggi quasi banale o scontato per la maggior parte delle persone di ogni fascia d'età ad eccezione dei bambini dell'ospedale pediatrico di pavia. I bambini ricoverati nel reparto oncoematologia pediatrica del Policlinico San Matteo di Pavia hanno un sogno che nella società odierna è realtà ad eccezione per loro: avere in camera una televisione. E così quello che sembrava un sogno di tanti anni fa, è giunto nel mondo di un'infanzia difficile, segnata dalle sofferenze in un'età che dovrebbe essere soltanto dedicata al gioco e alla spensieratezza.

L'appello sentito di Aurora

Una bambina di 9 anni, di nome Aurora ricoverata da febbraio nel reparto sopra citato ha deciso di rivolgere un appello al pubblico. La bambina ha espresso nella sua lettera la richiesta di avere 16 televisioni per tutte le stanze, da posizionare alle pareti. Quando un benefattore esaudirà il desiderio di tutti verrà fatta una grande festa. La sua lettera breve ma incisa è stata diffusa da Pietro Castellese del Cral San Matteo sulla pagina di facebook ed ha subito raccolto quasi 800 condivisioni e 70 mila visualizzazioni.

I primi bonifici, la solidarietà delle associazioni

Il successo riscontrato sui social ha fatto avviare la raccolta fondi, ottenendo l'arrivo dei primi bonifici. Infatti, la sollecitazione ha riscontrato la solidarietà di tutte le associazioni in particolare una signora, membro di un'associazione denominata Mamme connesse che ha espresso le sue considerazioni in merito alla questione. La signora, Chiara Collivignarelli ha riferito della necessità di offrire il loro contributo per regalare a loro qualche istante di svago, presentandolo come regalo di Natale.

La mamma ha comunicato la decisione di raccogliere le quote a titolo dell'organizzazione versandole con un bonifico al Cral. Il 19 novembre avverrà la chiusura della raccolta fondi mentre il 3 dicembre verrà eseguito il bonifico per acquistare la tv.

L'organizzatore della raccolta fondi ha dichiarato che se verranno raccolti più soldi di quelli che necessitano, potranno essere impiegati per la copertura delle altre esigenze dell'ospedale.

L'altro desiderio da parte dei fanciulli, oltre alla programmazione della festa per l'avvenimento è avere con loro per qualche minuto lo chef Antonio Cannavacciuolo affinchè sia esaudita la richiesta di Aurora, Nicolas e altri suoi fan. In merito a ciò, Castellese ha scritto su facebook del fatto che, di sicuro, qualcuno conoscerà qualche persona dello staff dello chef, ringraziando di cuore chi contribuirà alla concretizzazione del desiderio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto