Una delle vicende più raccapriccianti che hanno alimentato le pagine di cronaca mondiale di questi ultimi giorni e che continua a far parlare di sé a causa della crudeltà con cui è stata uccisa una bimba di 6 anni. Il suo corpo, ritrovato dalla madre, aveva evidenti segni di violenza sessuale. La donna ha deciso di raccontare il suo dramma e tutti i dettagli della vicenda, la testata giornalistica Daily Mail li ha resi pubblici. I casi di violenza su bambini [VIDEO] sono in continua crescita e soprattutto in #India, il fenomeno sarebbe allarmante.

Il dramma della donna, madre della piccola stuprata e uccisa in India

La donna si chiama Geeta Devi, è di origini indiane ed ha solo 30 anni.

Geeta oltre ad essere la mamma della bimba vittima di stupro, è madre di altri due bambini di 3 e 8 anni. È terrorizzata e raccontando di quanto accaduto non può non trasmettere la rabbia, la paura e la tristezza che oramai le rappresentano. La donna riferisce che la notte in cui è accaduto il triste episodio, si trovava in casa sua e come consuetudine si era svegliata alle 6 del mattino. Al suo risveglio però, la bimba non era presente nel suo lettino e disperata ha iniziato a svegliare il vicinato al fine di chiedere ai vicini di casa se la piccola fosse con loro. Nulla di fatto però, la bimba non si trovata nel vicinato ed il pensiero terribile della madre, diventata sempre più realtà col passare del tempo. La povera e disperata mamma, insieme ai suoi familiari, si sarebbe messi subito alla ricerca della bimba e solo dopo poco tempo ha dovuto assistere alla terribile scena: il corpicino della bambina riverso in una pozza di sangue, la piccola era già priva di vita.

Torturata, violentata ed uccisa

La mamma della piccola uccisa in India non nasconde la rabbia ed il dolore che prova. Riferisce che la bambina sarebbe stata torturata e probabilmente violentata con un bastone. La donna chiede giustizia, vuole a tutti costi che lo sconosciuto che ha abusato ed ucciso la figlia debba soffrire allo stesso modo: "voglio che venga trovato ed ucciso", queste sarebbero state le parole della donna. Per lei ad oggi sono rimasti solo i sensi di colpa per non essersi svegliata quando la piccola è stata rapita. La mamma parla della figlia, racconta che si trattava di una bambina adorabile, una piccola donna che non ha mai chiesto nulla e che adorava giocare con i familiari. La mamma disperata, racconta che della piccola non ha nemmeno una foto e che di lei gli rimarrà per sempre impressa la scena del suo ritrovamento [VIDEO], della sua terribile morte. #bambino #cronaca nera