L'amata giornalista de Le Iene Nadia Toffa ha avuto un grave malore. Nota ai più per essere portatrice di grandi battaglie contro le ingiustizie, l'inviata ha perso improvvisamente conoscenza mentre era nella sua camera d'albergo. Attorno alle ore 14:38, la 38enne si è sentita male ed è stata subito soccorsa dall'equipe medica del 112. Secondo le prime indiscrezioni, attualmente si trova in terapia intensiva dell’Arta (Anestesia rianimazione terapia antalgica) all'Ospedale Cattinara di Trieste. Preoccupanti sono le sue condizioni, tanto che i suoi fan e quelli del programma da lei condotto si sono mostrati vicino a lei pubblicando numerosi post solidali.

Nadia Toffa in terapia intensiva

La notizia riguardante Nadia Toffa ha sconvolto il pubblico di Mediaset e, nello specifico, de Le Iene: l'inviata infatti non aveva mai mostrato dei segni di condizioni di salute precarie, rendendo tale malore un fulmine a ciel sereno. Eppure questo pomeriggio, attorno alle ore 14:38 si è sentita male nella sua camera d'albergo. Prontamente è stata inoltrata l'emergenza al 112, che è intervenuto portando la 38enne all'ospedale Cattinara di Trieste. Sono poche le notizie che sono trapelate, ma secondo alcune indiscrezioni Nadia Toffa sarebbe stata portata nel reparto di Rianimazione, il che lascia intendere che le sue condizioni siano piuttosto gravi.

Malore per Nadia Toffa: verrà trasferita a Milano?

Nadia Toffa, al momento del malore, si trovava in un hotel nella centralissima via Oriani di Trieste. Molto probabilmente era lì per girare un nuovo servizio per Le Iene, il programma targato Mediaset condotto insieme a Nicola Savino; a suggerirlo sono i precedenti, dato che l'inviata si era recata più volte col fine di intervistare la presidente della regione del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani.

In passato la Toffa ebbe anche qualche scontro verbale con la governatrice: durante una sua visita al Vinitaly, l'ha raggiunta per discutere dell'accesissima questione della Ferriera, facendo nascere così un diverbio. Ciò che ci si chiede è dunque se fosse a Trieste per avere un ulteriore incontro con la Serracchiani, cosa che avrebbe potuto turbarla.

In attesa di sapere la reale motivazione del malore di Nadia Toffa, si vocifera di un probabile trasferimento dall'ospedale Cattinara di Trieste al San Raffaele di Milano con l'utilizzo dell'elisoccorso.