Quella che doveva essere una normale mattina in cui ci si reca al lavoro si è trasformata per moltissimi pendolari del milanese in una vera e propria tragedia. Il treno su cui viaggiavano, appartenente alla compagnia Trenord, è improvvisamente deragliato all'altezza di Seggiano di Pioltello, causando un vero e proprio accartocciamento di due dei suoi sei vagoni. Due i morti finora accertati, centinaia i feriti di cui alcuni gravissimi. Si indaga sulle cause. Solidarietà da più fonti.

Ore 6:57, il dramma

Erano le 6:57 di oggi 25 gennaio 2018 quando si sono persi del tutto i collegamenti tra la centrale e il treno regionale Trenord protagonista dell'incidente. Partito da Cremona, il convoglio formato da un totale di sei vagoni era giunto nei pressi della frazione di Rugacesio, tra Pioltello e Segrate, quando improvvisamente ha arrestato la sua corsa a causa di un incidente gravissimo.

Le carrozze centrali sono state oggetto di un vero e proprio deragliamento che le ha letteralmente piegate al punto di far loro formare un angolo di 90 gradi attorno ad un palo dell'energia elettrica. Naturalmente questo ha causato il risentimento dell'intero treno i cui passeggeri sono stati letteralmente sbalzati in aria dallo schianto. Scene sicuramente di panico e di tantissima paura su un treno a quell'ora carico di pendolari che si recano sul posto di lavoro. Scene drammatiche di cui non vorremmo mai aver notizia!

I primi soccorsi

In base a quanto raccontato da alcuni testimoni e da diversi sopravvissuti alla tragedia, i soccorsi sarebbero arrivati sul luogo mezzora dopo il fatto. Inevitabile, a questo punto, che si inizi a parlare di una cattiva gestione della situazione. Da sottolineare, comunque, come il posto dove è avvenuta la tragedia sia al di fuori della stazione e che risulti essere particolarmente complicato da raggiungere.

I feriti comunque sono stati poi soccorsi con prontezza una volta che i mezzi sono arrivati sul posto. Presenti anche diversi elicotteri arrivati anche dall'Emilia Romagna e che si sono occupati del trasporto in ospedale dei feriti più gravi.

Le vittime dell'incidente

Le vittime fino a questo momento accertate della tragedia sono due. Ricordiamo, comunque, come il bilancio non possa ancora essere definitivo.

Tra gli altri passeggeri vi sono attualmente una decina di feriti molto gravi trasportati in ospedale in codice rosso e centinaia di persone soccorse invece in codice verde. Un bilancio sicuramente provvisorio ed in continuo aggiornamento per un incidente che lascia tutto il Paese senza parole.

Le cause e le conseguenze dell'incidente

Le cause dell'incidente sono al vaglio degli inquirenti. Non è ancora chiaro cosa sia stato a causare una tragedia di questa portata.

Il questore di Milano Marcello Cardona ha parlato, nei primi momenti, di un cedimento tra vagoni ma si indaga anche su un possibile problema allo scambio. Il traffico ferroviario della zona ha subìto inevitabili contraccolpi che hanno interessato anche diversi convogli Trenitalia. I ritardi, di conseguenza, non si sono fatti attendere.

La solidarietà alle vittime

Immediatamente sono arrivate parole di solidarietà alle vittime della tragedia sia dalla politica che da diverse istituzioni. Tra tutti, ad esempio, ha espresso commozione per l'accaduto il Presidente del Senato Pietro Grasso. Silvio Berlusconi, dai microfoni di Radio 102.5, ha espresso la sua amarezza e parlato di un sistema di infrastrutture in Italia da rimodernare completamente perché arretrato rispetto a tutta l'Unione Europea. I deragliamenti, incidenti che purtoppo possono capitare in ogni parte del mondo, dovrebbero essere evitati in qualunque modo! Per tutti gli aggiornamenti su questa tragedia continuate a seguire Blasting News.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto