A 99 anni suonati se ne andava beatamente in giro a far gite e viaggi alla guida di un camper senza dubitare delle sue capacità di stare al volante. Aveva di recente superato un test di rinnovo della patente, malgrado la preoccupazione espressa da qualche cittadino alle autorità competenti sulle sue reali attitudini a guidare. Purtroppo il signor Walter Roney, residente a Dearborn nel Michigan, martedì sera ha imboccato contromano un'autostrada [VIDEO] della Florida uccidendo due teenager, Santia Feketa di 18 anni, e Britney Poindexter di 17. Le ragazze sono morte sul colpo a seguito del violento impatto frontale del camper con la loro auto.

Errore mortale

E pensare che meno di un mese fa, lo scorso 9 gennaio il quasi centenario Walter Roney era stato dichiarato ancora idoneo alla guida e gli era stata rinnovata la patente. Martedì sera con la moglie di 75 anni, Carolyn Elizabeth-Evans Bruns, è partito da Melbourne, in Florida, a bordo del suo camper diretto nella località turistica di Port Charlotte, dove hanno una casa. La coppia si è fermata in un'area di servizio: Walter ha dato il cambio alla guida alla moglie Carolyn. Nel ripartire, ha imboccato la State Road 70, autostrada nei pressi di Fort Pierce a quattro corsie nel senso sbagliato di marcia [VIDEO]. Oltretutto a fari spenti. Resta da accertare se per un guasto elettrico del mezzo, o perché si è dimenticato di accenderli. In questo modo ha percorso pochi metri: purtroppo di lì a poco il camper ha impattato frontalmente la Chevrolet Silverado sulla quale viaggiavano due giovanissime, Santia Feketa, di 18 anni, e Britney Poindexter di 17.

Le sfortunate amiche inseparabili erano dirette a una pista di pattinaggio dove avrebbero dovuto trascorrere una serata allegra. Le ragazze forse non hanno avuto neanche il tempo di accorgersi di cosa stava accadendo: nel violentissimo impatto sono morte sul colpo. Impressionante è la visione di quel che resta della loro auto, un cartoccio di lamiere. I due anziani Roney e consorte, sono ora ricoverati in ospedale in gravi condizioni.

Da poco dichiarato abile alla guida

Il tenente Al Feola, portavoce della Florida Highway Patrol ha detto che, viste le gravi condizioni degli anziani coniugi, non è stato ancora possibile interrogarli. E ha specificato che finora dalle indagini non sembra che l'anziano incapperà in sanzioni penali. Gli investigatori sono in attesa dei risultati degli esami tossicologici, ma pare che alcol e droga siano totalmente da escludere quali cause dell'incidente. In base alle leggi dello stato della Florida, l'anziano potrebbe cavarsela con una multa per guida a fari spenti.

L'esame dei documenti in possesso degli inquirenti, dimostra che Roney aveva chiesto a settembre il rinnovo della patente. Poi, dopo aver superato alcuni test, scritto, orale e della vista, lo scorso 8 gennaio aveva avuto il permesso di continuare a guidare. Fred Woodhams, portavoce dell'ufficio del segretario di stato del Michigan, che supervisiona il rilascio delle patenti di guida, ha detto che l'anziano sottoposto agli esami di revisione aveva una condizione medica 'accettabile'. Ma non ha voluto fornire al momento i nominativi di chi l'aveva esaminato, né specificare come abbia superato i test. Qualcuno si era rivolto a quell'ufficio per segnalare problemi da parte del quasi centenario alla guida. Ora le indagini dovranno accertare che cosa intendessero i documenti ufficiali per 'condizione medica accettabile', se ci siano delle responsabilità in questa tragedia e se poteva essere evitata.