A poche ore dai tragici fatti di Macerata, dove uno squilibrato, Luca Traini, ha deciso di vendicare la morte di Pamela Mastropietro facendo il tiro a segno sui migranti di colore, il sondaggista Antonio Noto pubblica un sondaggio sul quotidiano Il Giorno per capire come gli italiani vivono il fenomeno immigrazione. Naturalmente, il sondaggio di Noto non può tenere conto, per motivi di tempo, delle conseguenze sull’opinione pubblica della tentata strage di Macerata. Ma i dati raccolti sono comunque allarmanti. La netta maggioranza dei cittadini italiani, infatti, è convinta che le politiche attuate dagli ultimi governi in tema di immigrazione siano state fallimentari.

Inoltre, quasi tutti si dicono convinti che il problema dell’immigrazione clandestina non verrà mai risolto. Ma vediamo nello specifico i numeri raccolti da Noto.

Il giudizio degli italiani sull’azione di governo in tema di immigrazione

Il primo quesito che Antonio Noto decide di proporre nel suo sondaggio riguarda il giudizio degli italiani sul modo di affrontare il problema immigrazione da parte del governo. Ebbene, il 62% degli intervistati esprime un giudizio ampiamente negativo. Solo il 27% ritiene, invece, sufficienti le politiche governative. Mentre l’11% decide di non esprimere un’opinione. Il fatto preoccupante, precisa Noto, è che il tema dell’immigrazione, della gestione dei flussi e degli sbarchi, una volta appannaggio dei partiti di destra, è diventato adesso “trasversale”, visto che anche centrosinistra e M5S hanno dovuto “rivedere i loro schemi” e “modificare le loro posizioni” su immigrazione e accoglienza.

E i tragici fatti di Macerata, aggiunge Noto, sono solo l’ennesima dimostrazione di quanto la situazione sociale in Italia sia divenuta esplosiva.

Immigrazione clandestina non sarà mai risolta

Il secondo quesito del sondaggio riguarda la percezione dell’immigrazione clandestina da parte degli italiani.

Anche in questo caso, la stragrande maggioranza degli intervistati, il 65%, pensa che il problema non verrà “mai risolto”, a fronte del 20% di ottimisti e del 15% di indecisi. A condizionare il giudizio degli italiani, spiega Noto, è la “confusione prevalente tra immigrati clandestini, regolarizzati e delinquenza comune”.

Gli immigrati non vogliono integrarsi

La terza ed ultima domanda posta dal sondaggio di Noto riguarda la percezione degli italiani in merito alla “volontà degli immigrati di integrarsi”. Il 58% degli intervistati pensa che i nuovi arrivati non abbiano alcuna intenzione di farlo, mentre il 28% la pensa in maniera opposta. In conclusione, in base ai dati raccolti, Antonio Noto pensa che “gli italiani stanno alzando un muro tra loro e gli immigrati”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!