La situazione dell'abusivismo e del controllo del territorio a Roma è sempre stato un problema per tutte le amministrazioni che si sono succedute. Combattere il fenomeno dei mercatini illegali e dei venditori ambulanti abusivi è molto complicato nella Capitale, servono mezzi e uomini che spesso per problemi di bilancio mancano e sono molto scarsi. Così i pochi agenti comunali addetti al contrasto di questa pratica spesso si trovano in situazioni rischiose e così, per portare a termine il loro compito, a volte possono assumere atteggiamenti fuori luogo e poco consoni al ruolo che ricoprono.

Un agente boxa con un immigrato

Una pagina satirica molto conosciuta su Facebook, chiamata "Welcome to Favelas", ha postato un video intitolato "La grande boxe sbarca a Porta Maggiore". Porta Maggiore è un quartiere di Roma con un alta percentuale di residenti extracomunitari e di mercatini abusivi. Nel video pubblicato, che sta facendo il giro del web, si vede chiaramente un agente di polizia di Roma Capitale che affronta un uomo di origini africane a pugni. Il "match" probabilmente è stato causato a seguito dell'intervento di alcuni agenti impegnati in un'azione contro l'abusivismo nel quartiere. Da quello che si vede nel video il poliziotto, inizialmente spintonato dall'immigrato, assume una posizione classica da pugile e così facendo sfida il suo interlocutore che a sua volta si mette in posizione.

Il contesto cittadino in cui va in scena questa scena è surreale, intorno ai due sfidanti ci sono altri immigrati e cittadini romani che stanno aspettando i mezzi pubblici. Alcuni di loro si sentono parlare in sottofondo, come il "collega" dell'abusivo e l'autore del video. Quest'ultimo si lascia andare a commenti in favore dell'immigrato e sbeffeggia l'agente parlando in spagnolo: "uno abajo y uno arriba Rocky", riferendosi alla posizione da boxeur dell'agente, incitandolo a colpire sotto e poi sopra l'avversario.

I commenti degli osservatori

Dalle immagine si vede chiaramente che l'immigrato ha una stazza superiore all'agente ma nonostante questo alla fine il poliziotto riesce a immobilizzarlo, anche grazie all'aiuto dei colleghi. Si sente in sottofondo anche una donna: "Basta ma che c***o è! Così no però eh", prendendo le difese dell'africano. L'autore del video replica invece che l'agente gli stia spaccando una gamba, paragonando la situazione alla Germania.