Si è lanciata dal tetto dell'Università Federico II di Napoli, nel giorno della sua laurea. Una storia che ha dell'incredibile è accaduta presso la facoltà di Geologia dell’Università Monte Sant’Angelo. Un suicidio che nessuno si sarebbe mai aspettato ma che ha sconvolto tutti soprattutto i laureandi che nella mattinata di ieri, 9 aprile, stavano discutendo la tesi di laurea. La giovane studentessa si è recata all'ultimo piano dell'ateneo per poi lasciarsi cadere, perdendo la vita.

Studentessa si suicida nell'Università di Napoli, ecco tutti i dettagli

L'incredibile suicidio è avvenuto nello stabile universitario di Monte Sant'Angelo, dove una giovane di soli 26 anni si è tolta la vita lanciandosi dall'ultimo piano.

Aveva riferito ai suoi familiari che oggi si sarebbe laureata in Scienze Naturali, ma il suo nome non sarebbe mai potuto rientrare tra quelli dei laureandi della giornata di ieri, poichè la ragazza non aveva ancora dato tutti gli esami prima della laurea. Le cause del terribile suicidio non sono ancora note con certezza, ma tra le prime indiscrezioni trapelate tra i colleghi dell'università e gli amici della giovane pare che la suicida soffrisse di uno stato depressivo. Per riuscire nel suo intento suicida la 26enne ha forzato una porta che dà sul terrazzo dell'università ed ha scavalcato anche un muretto. Al momento dell'impatto tutti gli studenti e i professori presenti in ateneo sono accorsi sul luogo del delitto apprendendo il tragico evento.

Le autorità stanno ora indagando sulle possibili cause del suicidio, intanto l'università di napoli non solo ha chiuso immediatamente le sessioni di laurea ma anche le lezioni sono state sospese, dal rettore Gaetano Manfredi, fino a data da destinarsi. Inoltre in tutte le università di Napoli è stato proclamato il lutto cittadino per la giornata di domani.

La giovane studentessa non aveva finito gli esami

Il motivo che ha spinto la studentessa a togliersi la vita pare essere stato un rallentamento nel ritmo di studio che le aveva impedito di dare tutti gli esami e laurearsi in tempo. Una questione che a quanto pare stava sottoponendo la studentessa ad un profondo stress, portandola persino a mentire ai propri familiari.

Infatti i genitori della giovane pare non fossero al corrente del suo difficile percorso di studi. Le ragioni del suicidio, tuttavia, non sono ancora state confermate dalle autorità, che al contrario vogliono approfondire la questione e ricercare tutte le possibili ragioni che hanno spinto la studentessa a questo gesto.