Sul sito della Farnesina campeggia la notizia di un volo umanitario per il Niger. Ad annunciare l'intervento, con l'Aeronautica militare italiana, è il ministro degli Affari esteri, Angelino Alfano: presìdi sanitari e farmaci destinati a Niamey. Accolta una specifica richiesta avanzata nei giorni scorsi dalle autorità nigerine. Il volo è partito in tempi brevi [VIDEO] da Brindisi, con farmaci per diverse patologie e prodotti sanitari di non facile reperibilità. Le medicine, all'arrivo in terra africana, saranno prese in carico da dipendenti dei ministeri della Difesa e della Salute, che poi provvederanno alla distribuzione alle istituzioni beneficiarie, in sintonia con le autorità locali.

La realtà nigerina

Il Niger, Stato dell'Africa centrale, confinante con Algeria, Libia, Nigeria, Benin, Burkina Faso e Mali, ha una superficie di oltre un milione e 200 mila chilometri quadrati. La capitale è Niamey, con circa 700 mila abitanti. Fra le altre città spiccano anche Zinder, Maradi, Tahooua, Agadez, Arlit, Dosso, Teassaoua, Tera, Miria, Dakoro e Goure. L'economia [VIDEO] nigerina è una delle più povere del pianeta: è basata prevalentemente su agricoltura e pastorizia. Una curiosità: il Niger non si è mai qualificato per le fasi finali dei Mondiali di calcio. Il miglior risultato risale al 1982 quando fu eliminato ai quarti dall'Algeria, poi qualificata per la fase finale della Coppa del mondo.