Una signora inglese si è sentita umiliata quando un tassista l'ha obbligata a pagare 40 sterline (45 euro circa) per ripulire il sedile posteriore della sua vettura. Cherise Gwilt era uscita di casa per fare compere insieme a due dei suoi figli. Cherise era incinta e sapeva che, da un momento all'altro, poteva entrare in travaglio. La donna aveva iniziato ad accusare fitte proprio a bordo del taxi, finché non ha rotto le acque. Il tassista, iracondo, le ha intimato di pagare 40 sterline, oltre alla normale tariffa di 4,60 sterline. Il compagno della signora ha definito 'disgustoso' l'atteggiamento del tassista.

Lucky Seven ha rimborsato Cherise

Invece di mettere a suo agio quella donna incinta [VIDEO], in procinto di partorire, il tassista inglese l'ha mortificata perché aveva sporcato il sedile posteriore della sua macchina.

Cherise, 43 anni, non si sarebbe mai aspettata un trattamento del genere da parte di un tassista. I due figli erano agitati, non sapevano che fare davanti a quell'uomo torvo. Alla fine la signora Gwilt è stata trasportata in ospedale ed ha partorito. Il lieto evento è avvenuto dopo circa 3 ore dal battibecco con il tassista. La compagnia di taxi Lucky Seven, secondo quanto riportato da Stoke-on-Trent Live, ha reso noto di aver rimborsato la 43enne per quello che ha definito fraintendimento. Il tassista avrebbe creduto che la signora aveva orinato sul sedile posteriore. Cherise aveva informato il tassista della rottura delle acque ma lui non aveva voluto sentire ragioni. La donna, allora, aveva chiesto al figlio di 12 anni di ritirare 40 sterline da uno sportello bancomat.

Un vero equivoco

La 43enne di Abbey Hulton ha rivelato che l'atteggiamento del tassista aveva oscurato la bellezza del lieto evento, ovvero la nascita della piccola Dottie Mai.

Cherise ha raccontato di aver rotto le acque [VIDEO] quando il taxi si era fermato davanti a Poundstretcher. Il tassista era subito sceso dall'auto e le aveva chiesto 40 sterline in più per ripulire il sedile posteriore. I bambini avevano il batticuore e Cherise era 'vittima' delle contrazioni. Il partner della 43enne ha raccontato che, quando era corso in soccorso di Cherise, il tassista aveva puntato l'indice verso la politica aziendale. Per il compagno di Cherise l'incidente è stato un grosso errore. Zahir Ahmad, manager della compagnia di taxi, ha confermato che il tassista credeva che l'acqua sul sedile posteriore fosse urina, perciò la signora Gwilt verrà rimborsata.