Due amici, Isaac M. Sederbaum e SJ Brooks, avevano deciso, sabato scorso, di passeggiare un po' in bici nelle zone montuose e piene di boschi di Seattle, nello Stato di Washington [VIDEO]. Era una bella giornata e i due giovani si stavano divertendo. A un certo punto si è verificato un imprevisto. Isaac e SJ si sono imbattuti in un esemplare maschio di puma, di circa 100 kg. Uno di loro ha urlato. I due amici sono scesi dalle bici ed hanno fatto rumore per far allontanare il grosso felino. All'inizio tale atteggiamento ha funzionato, poi il puma è tornato e si è scagliato contro l'uomo. A confermarlo è stato il sergente Ryan Abbott, appartenente all'ufficio dello sceriffo della contea di King.

La testa di Isaac tra le fauci del puma

Una tragica passeggiata in bici nello Stato di Washington. Il puma ha ghermito dapprima Isaac M. Sederbaum, ponendo la testa dell'uomo tra le sue fauci. Il ciclista ha riportato profonde ferite ma è sopravvissuto. Ad avere la peggio, invece, è stato SJ. Dopo aver aggredito Isaac, infatti, il puma si è messo alla ricerca dell'altro ciclista, nel frattempo fuggito. Sederbaum ha rivelato di aver visto il puma con l'amico. L'uomo, insanguinato, ha dovuto camminare per diversi chilometri prima di ricevere il segnale dello smartphone e chiedere aiuto. Quando i soccorritori sono arrivati, però, era troppo tardi. Il ciclista era già stato ucciso [VIDEO] dal puma.

Il corpo di SJ tra i detriti

Il corpo senza vita di SJ Brooks è stato ritrovato in una zona piena di detriti, forse nella tana del puma.

Il poliziotto Alan Myers ha detto che il grosso felino era vicino alla sua preda. Era dal 1924 che, nello Stato di Washington, non si registrava un attacco mortale di un puma. Brooks ha perso la vita a 32 anni nei pressi del lago Hancock, a circa 45 km da Seattle. Il capitano Myers ha ricordato che i puma attaccano raramente gli esseri umani. Lo sottolinea anche il numero esiguo di attacchi letali che si sono registrati nello Stato di Washington negli ultimi 100 anni. Myers ha aggiunto che la Polizia interviene solitamente dopo attacchi dei grossi felini contro il bestiame di qualcuno. Gli esseri umani, secondo lui, non interessano ai puma: 'Normalmente non vogliono avere niente a che fare con noi'.

La Polizia, dopo l'uccisione del ciclista americano, ha avviato le indagini per rintracciare il puma killer. Dopo averlo individuato, un agente ha sparato e lo ha colpito. Il grande felino è fuggito e, successivamente, i poliziotti lo hanno trovato su un albero, nelle vicinanze di un burrone, e gli hanno sparato altri 4 colpi. L'animale è morto nel tentativo di fuga a causa delle numerose ferite provocate dai colpi d'arma da fuoco.