A Spello è ritornato il giro [VIDEO]di ronda da parte della Polizia municipale. La sorveglianza notturna si sta rendendo necessaria a causa del dilagare dei crimini e dei reati che avvengono prevalentemente di notte. Infatti risulta essere sempre più indispensabile garantire la sicurezza dei cittadini anche nelle ore di apparente quiete notturna.

I dettagli degli interventi

Il comandante Giancarlo Meniconi ha, in questi giorni, riattivato i controlli ed il servizio di vigilanza serale e notturna [VIDEO]. Per questo importantissimo servizio la Polizia municipale sta lavorando in perfetta unione con il comando dei Carabinieri.

L'obiettivo è, infatti, quello di garantire la sicurezza dei cittadini anche nelle ore serali e notturne e di ostacolare gli eventuali furti, che avverrebbero in assenza di una vigilanza da parte delle Forze dell'Ordine.

Come ha affermato il sindaco della città di Spello, Moreno Landrini, molto presto verranno installate delle videocamere nei punti strategici e nelle strade più trafficate della città, in modo da poter garantire ai cittadini una sicurezza maggiore rispetto a quella che si potrebbe avere grazie al solo impiego di uomini delle Forze dell'Ordine.

Anche in altre città stanno incrementando la vigilanza notturna. Un esempio è Sassuolo. In questa città, nelle scorse notti, sono stati intensificati i controlli da parte della Polizia municipale. Maggiormente controllati i parchi pubblici e le strade più trafficate.

Inoltre, anche a Sassuolo verranno installate delle videocamere di sorveglianza per intensificare i controlli. Il sindaco ha dichiarato che queste verifiche aumenteranno sempre di più nelle prossime settimane. Sarà anche richiesto il coinvolgimento e la partecipazione della stessa cittadinanza attraverso i controlli di vicinato, che avranno come referente la Polizia municipale della città. Queste telecamere potranno essere un validissimo aiuto per le eventuali indagini che potranno essere svolte qualora si dovessero verificare furti o rapine, come è già successo in precedenza. I controlli si incentreranno sui parchi pubblici e si intensificheranno con l'arrivo della bella stagione. Di fatto, è proprio in questo periodo che molte famiglie decidono di intrattenersi fino a tardi nei parchi e nei giardinetti. Questi ulteriori sistemi di sorveglianza hanno già portato ad alcuni importanti risultati: nella notte tra il 12 e il 13 maggio sono state identificate 56 persone, tra cui 39 erano di nazionalità straniera.