Ieri a Palermo intorno alle 23 in via Finchidindia nella zona di Brancaccio un pirata della strada ha investito e ucciso due donne, AnnaMaria La Mantia, 62 enne, e Angela Merenda, 42 enne. Le due donne stavano attraversando la strada quando all'improvviso un'auto le ha investite a tutta velocità. Il marito di Angela Merenda racconta che stavano ritornando a casa dopo il culto della chiesa evangelica quando è avvenuto l'incidente. AnnaMaria La Mantia è morta sul colpo mentre Angela Merenda è stata trasportata immediatamente al Civico ma è morta poco dopo il suo arrivo per le gravi lesioni riscontrate. Sul posto si trovava una pattuglia dei Carabinieri che stava controllando la zona e hanno chiamato i soccorsi e immediatamente si sono messi subito alla ricerca della Fiat Punto che le ha investite.

I carabinieri hanno ritrovato l'auto poco distante dal luogo in cui è avvenuto l'incidente [VIDEO] mentre il pirata della strada era riuscito a far perdere le sue tracce.

Dove hanno rintracciato i carabinieri il pirata della strada?

I carabinieri [VIDEO]hanno fermato il proprietario della Fiat Punto, Emanuele Pelli, 35 enne, in mattinata mentre si trovava a casa della suocera nei pressi del Villaggio di Santa Rosalia ed è stato subito sottoposto al droga e alcool test.

Alcune testimonianze sull'incidente

Secondo la testimonianza di Giovanni Orlando pastore della Chiesa Evangelica Cristiana "Dio è con Noi" che si trova in via Fichidindia poco distante dal luogo dell'impatto, afferma che il numero delle vittime poteva essere superiore in quanto ci sono state diverse persone che sono riuscite a schivare l'auto che arrivava a tutta velocità.

Giovanni racconta che lui non ha assistito all'incidente ma è stato chiamato subito dopo l'impatto. AnnaMaria era invalida e camminava con il bastone e Angela la stava aiutando ad attraversare per questo non sono riuscite a svincolare l'auto che le ha investite perché il loro passo era più faticoso e lento. Ora la comunità cristiana ha perso due grandi donne che amavano molto Dio e la loro famiglia e disponibili con tutti e soprattutto con i bisognosi. E' stata una vera e propria tragedia. Nonostante tutto non è stato l'unico incidente avvenuto a Palermo; ieri è morto Salvatore Parisi che era stato investito da un motociclista il 31 marzo di quest'anno in viale Regione Siciliana. Parisi stava attraversando la strada quando all'improvviso è stato travolto da un motociclistica ma in questo caso l'uomo che l'aveva investito si è fermato e ha chiesto immediatamente l'intervento dei soccorsi.