Il famoso chef Anthony Bourdain è morto all'età di 61 anni. La notizia è stata confermata poche ore fa dalla CNN, con cui Bourdain collaborava da svariati anni: "È con profonda tristezza che confermiamo la morte del nostro amico e collega Anthony Bourdain. Il suo amore per l'avventura, il buon cibo e le straordinarie storie del mondo, lo hanno reso un narratore unico". La causa della morte di Bourdain è il suicidi [VIDEO]o: il compagno di Asia Argento si è impiccato. Il corpo è stato ritrovato dal suo amico, lo chef francese Eric Ripert, nella sua camera d'albergo. Al momento del decesso, Anthony Bourdain si trovava in Francia. Stava lavorando alla produzione di un nuovo episodio della serie della CNN "Parts Unkonwn".

La morte di Anthony Bourdain e le reazioni dei colleghi

I suoi colleghi chef, ma anche i telespettatori, sono apparsi increduli davanti alla notizia della morte di Anthony Bourdain. In pochi attimi i social sono stati invasi da messaggi di cordoglio. Negli anni si è dimostrato un grandissimo professionista non solo tra i fornelli, ma anche per quanto riguarda i media e la comunicazione. Una carriera fatta di programmi televisivi e libri, dove ha insegnato alle persone a conoscere il cibo, esplorando tradizioni diverse attraverso i suoi innumerevoli viaggi. Da non dimenticare anche il suo lato solidale: Bourdain aiutava le persone che vivevano in situazioni di emarginazione e sosteneva i dipendenti dei ristoranti per farli lavorare in condizioni di lavoro più sicure.

Nella sua carriera ha conquistato anche numerosissimi premi.

Nel 2013 si è portato a casa (per il suo show "Parts Unknown") il George Foster Peabody Award, un riconoscimento internazionale che viene assegnato alle eccellenze del mondo della tv e della radio.

I lavori più importanti di Anthony Burdain

Tra i suoi lavori più importanti citiamo il suo libro best-seller (uscito nel 2000) dal titolo "Kitchen Confidential: Adventures in the Culinary Underbelly". Quest'opera l'ha condotto verso la fama internazionale.

A livello televisivo ha condotto "A cool's tour" su Food Network. Successivamente è avvenuto il suo passaggio a Travel Channel, dove ha condotto "No reservations", programma che gli ha fatto guadagnare due Emmy Awards e numerose nomination. Nel 2013 c'è stato il passaggio presso la CNN e, in poco tempo, è diventato uno dei volti principali della rete, approdando addirittura in prima serata.

La morte di Anthony Bourdain arriva poco giorni dopo quella di Kate Spade. La stilista è stata trovata impiccata nel suo appartamento di New York [VIDEO].